News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Storia Cremonese

18 Febbraio, 2010
Nessun valore è conquistato…una volta per tutte di Giorgino Carnevali
Una lettera in codice,la resistenza:partigiani di nasce....e si muore !

UNA LETTERA IN CODICE, LA RESISTENZA: PARTIGIANI SI NASCE…E SI MUORE!
(Nessun valore è conquistato…una volta per tutte).
Caro direttore,
tentare di razionalizzare quanto di più significativo (o di scontato, stante l’attuale maggioranza al governo della città) si è consumato in seno alla commissione toponomastica, espressasi all’unanimità (oltre che sulle bocche di parecchi miei e vostri concittadini), sull’intitolazione di una via ad Aldo Protti, da subito mi è parsa impresa oltre modo che ardua. Ci provo, ci provo ugualmente, al fin di bene, per il tramite di una lettera scritta da un caro amico a mio padre. Entrambi partigiani, entrambi forzatamente nascosti perché perseguitati dalle milizie fasciste, tuttavia entrambi, all’unanimità, ispirati dall’umile disponibilità al servizio della liberazione della madre patria. Così la lettera inizia:
“Campagna (nome preso a prestito per non identificare la località di provenienza), 4.8.1944.
Caro Giannino, come avrai saputo da quasi un mese mi trovo a casa (codificato: nascosto per la paura di essere catturato). Dov’ero a lavorare (ad agire da partigiano) mi sono licenziato perché ero troppo lontano da casa e la lontananza non mi piace (poiché avrebbe preferito agire nei luoghi da lui meglio conosciuti). Certo però ora faccio una vita monotona, non so che fare tutto il giorno, se non leggere e dormire (forzatamente nel nascondiglio). Cosa vuoi farci, bisogna abituarsi a tutto e sopportare con rassegnazione. Speriamo che la guerra finisca presto, potrò così intraprendere la mia carriera interrotta e la vita riprenderà il suo ritmo normale come un tempo tanto lontano. E tu, sei ancora a Cremona? (nascosto nei dintorni di Cremona). Non hai il pericolo che ti trasferiscano? (che ti assegnino ad altre brigate partigiane). Che vita conduci con tutti quegli allarmi? Certo, deve essere poco allegro in città (agire nel cuore del comando fascista, a Cremona città). Scrivimi, mi farà piacere. Se vedi Galli (nome di battaglia Galelo) digli se ha ricevuto quelle lettere che gli ho scritto quando ero a Torino (messaggi circa gli spostamenti delle milizie fasciste) e se ha fatto quanto gli ho chiesto di fare (se ha ottemperato agli ordini ricevuti dal comando partigiano). Gli ho scritto un’altra lettera appena a casa ma non ho avuto alcuna sua risposta (dal mio nascondiglio avevo chiesto informazioni circa il movimento di truppe tedesche). Non è a casa forse? E’ stato trasferito? (si nasconde da qualche altra parte ed agisce in clandestinità). Fammi sapere qualche cosa in proposito. Stammi sempre bene e abbiti cura di te. Tanti cari saluti unitamente ad un abbraccio. Spero di rivederti presto (mi auguro che le nostre azioni contro fascisti e tedeschi siano così efficaci da permetterci di incontrarci, una volta usciti dalla clandestinità).
Tuo aff. Imo Ernesto.
P.s. Se hai occasione di passare dalla Campagna, vienimi a trovare, mi farai immenso piacere (evidentemente si auspicava una così detta “sinergia” tra due schieramenti partigiani per affrontare il nemico)”.
Tutto qua, direttore. Permettetemi di aggiungere, al finire, una considerazione tratta dal bel libro “Cattolici e Resistenza”, autore il compianto nostro vescovo Enrico Assi. “Assistiamo indifferenti all’opera dissennata scaturita da filosofie o da ideologie di moda, allo sradicamento dal cuore dei giovani dei principi religiosi e morali, all’instaurarsi della prepotenza come metodo di vita della falsità eretta a sistema, dell’egoismo individuale e sociale che giunge al disprezzo della vita, della verità, della solidarietà. Oggi dobbiamo essere vigili più che mai, custodi capaci di apprezzare la insostituibilità di certi ‘valori’. Purtroppo oggi siamo stati presi nel vortice della civiltà dei consumi…e ci siamo addormentati di fronte a quei ‘valori’. I veri protagonisti furono gli umili:le mamme nel loro silenzioso dolore, i contadini gli intellettuali e gli operai nella loro resistenza alle minacce ed alle violenze, i preti delle piccole parrocchie che si misero dalla parte della gente. Tutte queste persone hanno intessuto una trama eroica di innumerevoli sacrifici nascosti. Sono ancora queste persone che nelle difficoltà dell’ora presente, nella fedeltà ai valori perenni della fede, rinverdiranno l’epopea della Resistenza e riverseranno nel tessuto della nostra società inquieta e turbata la linfa nuova del rinnovamento.”

giorgino carnevali

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 7732 | Inviati: 1 | Stampato: 60)

Prossime:
1561. Cremona. Criminalità aristocratica – 27 Aprile, 2010
Chi ha notizie di Luigi Maestri? – 18 Aprile, 2010
PANDINO E IL SUO CASTELLO – 24 Marzo, 2010
Cremona. Città d’arte e della musica. Cinque percorsi per scoprire la nostra città – 14 Marzo, 2010
Soncino.La storia del Comune – 27 Febbraio, 2010

Precedenti:
Il prossimo raccolto.Strumenti di futura resistenza. – 11 Febbraio, 2010
Castelleone. Breve storia – 31 Dicembre, 2009
Agnadello. Breve storia del comune. – 07 Dicembre, 2009
Breve storia della città di Crema. – 22 Novembre, 2009
La leggenda di Zanen de la Bala, eroe cremonese – 07 Novembre, 2009

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009