News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Il Punto

15 Settembre, 2002
Riflessioni sulla vicenda Fodri-Fondazione ( di G.C.Storti)
Non vedo molti eserciti disposti a battersi per “ Palazzo Fodri” facendolo diventare un simbolo della sinistra o del centro-sinistra come dir si voglia.

Riflessioni sulla vicenda Fodri-Fondazione  ( di G.C.Storti)
Non vedo molti eserciti disposti a battersi per “ Palazzo Fodri” facendolo diventare un simbolo della sinistra o del centro-sinistra come dir si voglia.
Come spesso accade, purtroppo, le vicende politiche-amministrative vengo valutate sulle questioni di metodo e non di merito. Se è vero che spesso il metodo diventa merito sulla vicenda Fodri-Fondazione mi sarei  aspettato , prima di tutto, una valutazione di merito.
Due sono le questioni che ho colto e che dovrebbero essere approfondite
La prima è la volontà della Fondazione di costituire una srl per la gestione patrimoniale utilizzando il solito argomento della semplificazione delle procedure ecc.
In pratica  l’attività della Fondazione si espanderebbe su un versante di pura attività immobiliare con confini difficili da arginare.
La vicenda  acquisto Fodri è stata rappresentata come la necessità di mettere a reddito una parte del patrimonio liberato da altre dismissioni.
Le rendite ricavate, si dice, permetteranno alla Fondazione di finanziare le attività di welfare statutariamente individuate.
Ma se la Fondazione fosse stata “ vicina” alla realtà sociale si sarebbe accorta che in città esiste una emergenza casa che tocca i giovani, le giovani coppie , i cittadini in genere che sono emarginati anche se lavorano ecc.
Le nuove povertà che avanzano e di cui pochi se ne occupano.
Che cosa impediva alla Fondazione di fare i conti necessari e di investire nell’acquisto di abitazioni, già presenti sul mercato cremonese, e di ritornarli , ai ceti sopra indicati, o a “ riscatto” o in semplice affitto?
Una valutazione attenta dei bisogni sociali avrebbe sicuramente evitato di imbarcarsi in un’operazione, quella del Fodri, che come dicono gli esperti mette  a repentaglio la sua immagine e forse per il futuro la stessa solidità economica della Fondazione.
La Fondazione ha subito e sta subendo “colpi” alla sua immagine non secondari che dovrebbero far riflettere.
Sulla battaglia politica e legale circa la legittimità o meno del decreto del Sindaco  non entro nel merito, non ne ho le competenze e la cosa non mi appassiona per nulla.
Sicuramente andrà modificato lo statuto della Fondazione rendendo chiaro il rapporto fra chi nomina ed i nominati a svolgere gli indirizzi ricevuti.
Se ne avessi facoltà eviterei di portare all’estreme conseguenze il problema. Non serve a nessuno né alla maggioranza né all’opposizione.
E’ necessario mettere uno stop a questa deriva. !!!
Utile sarebbe che i consiglieri della Fondazione prendessero atto che il loro operato, anche se pur legittimo, non è condiviso da chi amministra e forse anche da molti altri cittadini. Insomma  non vedo molti eserciti disposti a battersi per “ Palazzo Fodri” facendolo diventare un simbolo della sinistra o del centro-sinistra come dir si voglia. Altri sono i problemi della città  e che  i cittadini attendono vengano risolti.

Gian Carlo Storti
storti@welfareitalia.it

cr 27 settembre 2010

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 2589 | Inviati: 0 | Stampato: 29)

Prossime:
Europa.Salute, igiene e sicurezza sul luogo di lavoro ( Gian Carlo Storti) – 15 Settembre, 2002
Luci Incontra ARPA di Cremona – 15 Settembre, 2002
Fermare il Terzo Ponte è possibile. – 15 Settembre, 2002
Export. Continua l’emorragia di talenti Italiani ( Gian Carlo Storti) – 15 Settembre, 2002
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti) – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
L'integrazione scolastica del disabile – 15 Settembre, 2002
20 novembre 2002.Maggiore attenzione all’infanzia rubata – 15 Settembre, 2002
La Finanziaria Berlusconi–Tremonti costringe Regioni, Province, Comuni a tagliare i servizi – 15 Settembre, 2002
Fermiamo il degrado dell'Ospedale di Cremona. – 15 Settembre, 2002
Sergio Cofferati aderisce alla Marcia della Pace – 15 Settembre, 2002

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009