News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Buone Notizie

21 Novembre, 2010
CHI E’ DI SCENA? Tutti abili e scritturati Edizione 2010
Per il secondo anno, l’Associazione Giorgia promuove una settimana di laboratori, di scambi e di spettacoli di teatro integrato.

CHI E’ DI SCENA? Tutti abili e scritturati Edizione 2010
Per il secondo anno, l’Associazione Giorgia promuove una settimana di laboratori, di scambi e di spettacoli di teatro integrato.
All’interno di un percorso ormai collaudato, l’edizione 2010 del minifestival “Chi è di scena? Tutti abili e scritturati” propone delle variazioni di programma, aprendosi alla sperimentazione di nuovi linguaggi: la “Danzabile”, in cui il corpo si esprime nelle diverse forme della danza, “Il corpo narrativo”, dove la creatività teatrale si nutre di gesti e di segni, “Sorridere con il naso”, che valorizza le forme di espressione della clowneria.
Un cambiamento nella continuità, perché le relazioni non sono mai uguali, le esperienze non si assomigliano mai e l’integrazione non è un’idea astratta o una forma compiuta, piuttosto un processo in continuo divenire.
E poiché ogni forma artistica porta con sé dei pensieri, delle idee di mondo, il palcoscenico si spalanca su un ventaglio di proposte attraverso le quali ciascuno – attore o spettatore – può trovare il modo per sé più congeniale per entrare in contatto con l’altro, per comunicare o ascoltare l’autenticità dell’essere nel gesto trasfigurato dall’arte.
Ciò che ritrova così il suo valore più pieno è il linguaggio, mai arrogante, tagliente o disgiuntivo, ma di nuovo veicolo di senso, strumento di comunicazione, ponte di incontro con l’alterità, qualunque essa sia. Il linguaggio – delle parole, dei corpi, dei gesti, dei movimenti – come principio e origine della comunità. Nella quale, riconoscendoci soggetti con pari opportunità di espressione, troviamo radicamento, legami e occasioni di sviluppo.
Bruno Bonardi
Presidente Associazione Giorgia
--------------------------------------------------------
L’Associazione Giorgia, in collaborazione con il Comune di Cremona, Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia e del CISVOL di Cremona, con il contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona, della Caritas Cremonese, della FOCR, della Diocesi di Cremona e di Log-in Group, organizza l’Edizione 2010 della rassegna “Chi è di scena! Tutti abili e scritturati”. Si tratta di una settimana (dal 30 novembre al 5 dicembre 2010) di laboratori e spettacoli per un teatro dell’integrazione.
Durante la settimana sarà allestita la mostra “Capaci di volare” a cura di Enza Fontana dell’Associazione “FareMondi” di Palermo.

I laboratori:

1. DANZABILE
Conduttrice: Giulia Gussago, danzatrice e coreografa
Date e orari:
martedì 30/11, mercoledì 1/12 e giovedì 2/12
dalle 17.30 alle 20.30
domenica 5/12 dalle 12 alle 14

2. IL CORPO NARRATIVO
Conduttore: Antonio Viganò, attore e regista
Date e orari:
venerdì 3/12 dalle 18 alle 20, sabato 4/12 dalle 14 alle 19
domenica 5/12 dalle 10 alle 14

3. SORRIDERE CON IL NASO
Conduttore: Bano Ferrari, poetico pagliaccio e storico clown
Date e orari:
venerdì 3/12 dalle 18 alle 20, sabato 4/12 dalle 14 alle 19
domenica 5/12 dalle 10 alle 14

Domenica 5/12 dalle ore 12.00 alle ore 14.00 i laboratori si sposteranno al Teatro Monteverdi per un momento di “palco aperto” con la conduzione di Claudio Bernardi.
Ore 14.00 buffet per i partecipanti.

Gli spettacoli

Martedì 30 novembre ore 21.15
Associazione Giorgia – Compagnia Intrecci
TREMITI – (Vincitore Premio Nazionale Teatro Sociale “E. Ellero” Borsa Teatrale Anna Pancirolli)

Mercoledì 1 dicembre ore 21.15
Associazione Giorgia – Compagni In equilibrio
LA STABILITA’ DELL’EQUILIBRIO PRECARIO

GLI SPETTACOLI DEL 30 NOVEMBRE E DEL 1 DICEMBRE SONO INSERITI NELLA RASSEGNA “A TEATRO” PROMOSSA DAL CISVOL DI CREMONA.

Giovedì 2 dicembre ore 21.15
Coop. Sociale C.V.L. di Lumezzane (BS)
CADONO FARFALLE

Venerdì 3 dicembre ore 21.15
Associazione Culturale “La Ribalta” di Bolzano
L’OSPITE (di A. Vigano)

Sabato 4 dicembre ore 21.15
Bano Ferrari e l’Orchestra “La nota in più” L’orchestra segue il metodo Esagramma Onlus Milano
Musicoterapia Orchestrale
MURI (liberatamene tratto da “Il gigante egoista” di O. Wilde)

Domenica 5 dicembre ore 21.15
Giulia Gussago e Compagnia Lyria
LA FORMA NON ALTRO DAL VUOTO


Info:

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.15 presso la sede del Teatro Monteverdi (via Dante, 149 - CR). Ingresso libero. Consigliata la prenotazione.
Durante la settimana sarà allestita la mostra “Capaci di volare” a cura di Enza Fontana dell’Associazione FareMondi di Palermo.
Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 25/11 (sino al raggiungimento dei posti disponibili)
alla Segreteria Organizzativa.
Le sedi dei laboratori verranno comunicate al momento dell’iscrizione.
Per il workshop 1 ritrovo Martedì 30/11 ore 17.00 al Teatro Monteverdi,
per i workshop 2 e 3 ritrovo Venerdì 3/12 ore 17.00 sempre al Teatro Monteverdi.
In tale occasione verrà formalizzata l’iscrizione.
Chi volesse sostenere gli scopi e le attività dell’Associazione lo può fare con un contributo minimo di Euro 30,00.
Segreteria organizzativa (anche per prenotazioni laboratori e spettacoli):
Comune di Cremona - Teatro Monteverdi - via Dante, 149 - 26100 Cremona
tel. 0372407785 - fax 0372407320
mail: ufficiogiovani@comune.cremona.it - www.sitisolidali.it/siti/giorgia
----------------------------

CHI E’ DI SCENA SPETTACOLI

Martedì 30 novembre 2010 - “TREMITI”

Ma d’improvviso un respiro, un soffio, un grido, un pianto:
Lamento che si fa Canto nella notte del sogno:
Un Suono!… E sono, finalmente, sono!

Lirica che interpreta l’attimo in cui si apre una possibilità: la capacità di interpretare il mondo, la propria vita con occhi nuovi; in cui ci si sente vivi, finalmente; è l’attimo in cui sembra di nascere nuovamente forse per la prima volta; è solo un attimo: l’attimo, quell’attimo, breve quanto un respiro, ma è ciò che basta, a volte, per dar significato ad un’intera vita…

REGIA: Alberto Ghisoni
AIUTO REGIA: Simone
ATTORI (compagnia “Intrecci”): Aldo, Angelo, Annalisa, Antonio, Caterina, Cristina, Francesco, Laura, Luca M., Luca R., Mariachiara, Marianna, Marta, Mattia, Maurizia, Paolo, Remigio, Rosso, Sara, Saretta.

Mercoledì 1 dicembre 2010 -
“LA STABILITA' DELL'EQUILIBRIO PRECARIO”

Viviamo un equilibrio instabile, collezioniamo illusioni.
In questa vita così labile siamo come degli abili equilibristi, schiavi delle nostre emozioni e delle nostre passioni.
Siamo attratti dalla sfida di rimanere il più possibile nella situazione del potrebbe succedere. Vorremmo provare a fermare l’onda del mare sulla spiaggia, nell’attimo prima che inizi a indietreggiare; vorremmo provare a prolungare di un attimo l’istante prima del tramonto; vorremmo rimanere un momento in più in quel secondo prima del primo bacio.
Basta anche un solo istante, un istante in più. Perché riuscendovi, forse si apre un varco, uno spiraglio verso un’altra dimensione.
Quello che ci affascina, è cercare di prolungare quell’equilibrio precario più tempo possibile... questa è la sfida.
REGIA: Alberto Ghisoni
ATTORI (“Compagnia Inequilibrio”): Alessia, Betta, Carmen, Danilo, Elena F, Elena, Fabrizio, Greta, Luigia, Luca, Marco, Mauri, Mirko, Sara, Sara, Serena, Simone C., Simone P., Valentina.

Giovedì 2 dicembre 2010 -
“CADONO FARFALLE”

Cadono farfalle ripercorre spazi interiori sondando il vissuto del giudizio e del pregiudizio. Vivere un giudizio significa sentirsi diversi, non sentirsi parte di questo mondo. Vivere un pregiudizio significa non avere la dignità di vivere e di essere. Cadono farfalle rappresenta la sforzo di mettere in scena vissuti di insicurezza, di chiusura e di paura ma anche lo sforzo di sondare nell’animo umano le sue sfaccettature più brillanti: i sentimenti, le passioni, i desideri di condividere e di conoscere l’altro. Lo spettacolo è stato messo in scena nel 2010, dopo un lavoro di laboratorio durato circa due anni ed è stato inserito nel programma europeo “DifferenziArti” concluso a giugno 2010.

REGIA: Alberto Ghisoni
ATTORI: Nicola Buzzoni, Massimo Ghidini, Alessandro Becchetti, Ettore Ceruti, Fausto Ghidini, Tiziana Ghisi, Gabriele Iovine, Manuela Misiti, Oscar Montini, Barbara Moretti, Francesca Mura, Arianna Ornetti, Anna Palladino, Marco G. Palladino, Samuel Partito, Enrico Sala, Enzo Titoldini, Elena Toninelli, Ilario Trivella, Ilario Zubani

MUSICHE:Francesco Gatti, Andrea Pe, Corrado Saj, Alan Zamboni

La Cooperativa sociale CV.L. (Caldera Virginio Lumezzane- Brescia) in collaborazione con l’associazione culturale Colchidea

Venerdì 3 dicembre 2010 – “L’OSPITE”
Con Pinocchio si ride insieme e si piange insieme.
Insieme, come quando si fa teatro, Pinocchio per noi è un pretesto; un pretesto per indagare le relazioni complesse e difficili tra un adulto e un bambino. Gli uomini hanno per molto tempo oppresso i fanciulli scrive Paul Hazard e in questa citazione troviamo gli spunti per una lettura moderna del libro.
Due poli contrapposti : da un lato il mondo dei ragazzi, che chiedono libertà, ma anche protezione ; dall’altro quello degli adulti, che approfittano del loro potere per piegare le esigenze fantastiche dei piccoli ai dettami di un pedagogismo che sembra un addestramento veloce per renderli adulti precocemente.
Ma i ragazzi non si lasciano opprimere senza resistenza : noi vogliamo dominare, ma essi vogliono essere liberi: è una bella battaglia.

AUTORI: Remo Rostagno e Antonio Viganò
ATTORI : Michele Fiocchi e Sofia Franchini
REGIA: Antonio Viganò


Sabato 4 dicembre 2010 - “MURI”

Lo spettacolo narra la storia di un percorso umano dall'egoismo all'accoglienza, dall'indifferenza alla solidarietà. Nella sua lineare semplicità ci è parso di cogliere un invito, sempre valido, ma ancora di più oggi, a vivere condividendo e abbattendo muri piuttosto che ergerne sempre di più alti e impenetrabili.
Lo spunto deriva da una lettura teatralizzata del notissimo racconto di Oscar Wilde nel quale un gigante egoista, tediato dal vocio dei bambini che sono soliti giocare nel suo parco, decide di recintare il giardino togliendo loro l'unico luogo di divertimento. Da quel momento un terribile, infinito inverno si abbatte sul giardino fino a quando un pertugio aperto nel muro consente ai bambini, e così alla primavera, di penetrare nel tetro giardino.
Si incontrano così percorsi artistici e percorsi umani in una proposta che supera i confini dello spettacolo per divenire esperienza coinvolgente di apertura e accoglienza, che suscita un grande rispetto per il mistero della persona umana, indipendentemente dal grado della sua efficienza sociale. Nell'allestimento dello spettacolo abbiamo scelto di collocare una parte del pubblico in una situazione "scomoda", perché provi sulla propria pelle anche una situazione fisica di disagio, di freddezza che andrà via via attenuandosi col proseguire della storia fino all'abbattimento e attraversamento del "muro" per raggiungere, fisicamente,"l'altro"».


«Muri», liberamente tratto da «Il gigante egoista» di Oscar Wilde da un'idea di Walter Previtali.
ADATTAMENTO TEATRALE E REGIA: Bano Ferrari
ATTORI: Bano Ferrari e l'Orchestra "La nota in più" L’orchestra segue il metodo Esagramma Onlus Milano
MUSICHE: (musiche scelte da Nicolò Ferrari da «L'uccello di fuoco» di Igor Stravinskij, ARRANGIAMENTO MUSICALE: maestro Giacobbe Doria
SCENOGRAFIE: Marco Locatelli e Matteo Marchesi.


Domenica 5 dicembre 2010
“LA FORMA NON ALTRO DAL VUOTO”

Il progetto è curato dalla coreografa e danzatrice bresciana Giulia Gussago ed è creato insieme ai danzatori, abili e disabili, che si esibiscono in scena.
La forma non altro dal vuoto è la nuova produzione 2010-2011 di Compagnia Lyria ed è realizzata in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia, con l'intento di sperimentare la relazione tra danza e arti visive.
Lo spettacolo viene presentato in questa occasione in anteprima assoluta.


CHI E’ DI SCENA LABORATORI

WORKSHOP N. 1 - DANZABILE

– Il conduttore: Giulia Gussago
Si forma alla Scuola Professionale Italiana di Danza di Milano, al London Contemporary Dance School di Londra e, a Parigi, con insegnanti quali Carolyn Carlson, Mathilde Monnier, Jean-François Duroure e Isabelle Duboulouse.
I contatti con realtà così diverse e prestigiose le permettono di cogliere e fare proprie le tecniche e le tendenze artistiche della danza contemporanea europea.
Debutta a Parigi nel 1989 in qualità di danzatrice nello spettacolo “Entre deux eaux”, coreografia di Beatrice Gromb.
Esordisce in Italia nel 1990 come coreografa e interprete ne “La notte del Fuoco” per la regia di Giacomo Andrico, a cui fanno seguito “La notte del Bren” (1991) e “Il Mito del Re Cervo” (1992), suggestive rappresentazioni corali messe in scena in spazi aperti, tra cui di Piazza della Loggia a Brescia.
Tra il 1990 e il 1993 produce “Ogni cosa a suo tempo”, “Rifiuto” e “2=1”, quest’ultimo presentato a Milano per la “Seconda Rassegna di Danza Contemporanea”, a Bologna per “Il Tempo delle Ciliege” e a Cremona per “La Danza In-Con-Tra”.
Nel 1994 organizza “Consonanze Diverse di Sei Danzatori” in cui danza “Up” insieme a Katy Punzo e Michela Busi; questo spettacolo vede la partecipazione del Maestro rumeno Joan Bosioc.
Lavora anche a produzioni teatrali in veste di coreografa e danzatrice: nel 1991 per il Treatro in “Freitod”, presentato nella rassegna “Altri Percorsi” del Centro Teatrale Bresciano e, nel 1992, per la compagnia Il Ventaglio nel “Peer Gynt”.
E’ finalista al concorso “Il Coreografo Elettronico” di Napoli, seconda classificata al “Concorso Internazionale Cinema Giovani” di Torino e selezionata per la rassegna milanese “Video & Danza” con “Così lei avrebbe fatto a volte...”, regia di Umberto Ottaviani.
Realizza “Contatti”, performance ambientata nelle sale del Museo Ken Damy, in collaborazione con il coreografo Claudio Gasparotto in occasione della presentazione del libro “Danzare con l’anima” da parte dell’autrice Gillian Hobart.
E’ semifinalista al Concorso Internazionale di Coreografia “Prix Volinine” di Parigi nel maggio 1995 con il trio “Up”.
Dal 1990 svolge un’intensa attività didattica presso studi di danza, tra cui “Studio Arabesque” e “Studio 76” di Brescia, “Invito alla danza” di Barletta, “Obiettivo Danza” di Piove di Sacco (Pd), “Arabesque Dance Center” di Rimini, e scuole pubbliche e private di diverso ordine e grado.


WORKSHOP N. 3 – SORRIDERE CON IL NASO

– Il conduttore: Bano Ferrari
Urbano Cesare Ferrari (detto Bano) ha iniziato l'attività teatrale confrontandosi con i metodi di lavoro elaborati da Eugenio Barba e Jerzy Grotowski per poi sviluppare una personale ricerca attorno alla figura del clown avendo tra i maestri I Colombaioni e Bolek Polivka. Nell'arco di oltre trent'anni di attività, accanto al lavoro artistico sul palco, ha sviluppato una serie di esperienze nel campo del disagio. Bano Ferrari ha inoltre fondato e fatto parte del Teatro di Ventura, della Filarmonica Clown e del Teatro d'Artificio e attualmente, oltre ad una serie di altre collaborazioni, coordina le attività pedagogiche e artistiche dell'Associazione Barabba's Clowns Onlus. Ha realizzato diverse regie (oltre che per il Teatro d'Artificio e la Filarmonica Clown) per il Teatro a Vapore, Davide Giandrini, Giovanni Zola, Nasi Rossi, Menditanti, Barabba's Clowns. È direttore artistico di alcune rassegne teatrali dell'area milanese e di Palcoscenico in Festa - Altri Percorsi a Treviglio (Bergamo). È autore con Carlo Rossi e Luigi Melesi del libro "Il corpo racconta", e con Melesi è coautore del volume "La vita in teatro" (editi dalla L.D.C. di Torino). Come clown ha fatto parte di molte formazioni ed ha partecipato a festival e rassegne in tutta Europa (tenendo di frequente stage e la-boratori di formazione per l'attore). Nel 2001 fonda e dirige la compagnia Naviganti e Sognatori.


WORKSHOP N. 2 – IL CORPO NARRATIVO

- Il conduttore: Antonio Viganò
Regista e attore. Diplomato alla Scuola d’Arte del Piccolo Teatro di Milano (corso per operatore ed animatore teatrale), è stato allievo all’Ecole Jacques Lecoq di Parigi.
Nel 1984 è attore e fondatore della Clows Compagnia, attore-danzatore con la Compagnie Belzebut di Cristian Trouillas ad Arlés e Parigi, attore-danzatore con la Compagnie Le Pied di J.Roucherau a Montpellier.
Fondatore del teatro “La ribalta di Merate”, in coppia con M. Fiocchi e spesso in collaborazione con R. Rostagno, ha creato per il teatro-ragazzi alcuni degli spettacoli più innovativi e affascinanti degli anni '90 (Samarcanda, Scadenze, Fratelli, Ali) mescolando, in modo suggestivo e ricco di richiami, la narrazione con la danza e la gestualità. Dal 1995 lavora in Francia con un gruppo professionista formato da disabili mentali, per il quale ha curato la regia di due spettacoli. Fondatore del Teatro la Ribalta, collabora dal 2004 ai progetti di creazione teatrale dell'Associazione Teatraki di Bolzano. Nel 1991 e 1995 ha vinto il Premio ETI Stregagatto con gli spettacoli: “Scadenze”e“Ali”.
Dal 1987 è consulente della Provincia di Como e poi di Lecco per la rassegna provinciale di teatro ragazzi.
Nel 2002 cura la regia dello spettacolo “ NO EXIT” con la Compagnia de L’OISEAU MOUCHE
Dal 1996 è artista associato al Theatre LE GRAND BLEU di LILLE ( F).
Dal 2003 al 2005 è stato direttore artistico dei CIRCUITI TEATRALI Lombardi in Provincia di Lecco.
Docente DAMS salento con cattedra “teatro sociale e della comunità” Beni Culturali.
E’ stato Docente presso il Teatro Stabile delle Marche e del Teatro Stabile di Innovazione Koreja a Lecce per i Corsi di Alta Formazione di giovani attori.
Nel settembre 2008 mette in scena come regista e coautore con Giovanni De Martis lo spettacolo “ IMPRONTE dell’ANIMA” –una produzione tetro la ribalta – theatraki – associazione Lebenshilfe.


FAREMONDI
www.faremondi.org
L’associazione FareMondi è un’associazione di promozione sociale, costituita da professionalità differenti, che operano sinergicamente per la promozione e lo sviluppo sociale, culturale, interculturale.
FareMondi nasce con l’intento di sviluppare un sistema costruttivo dell’impianto sociale, capace di auto sostenersi ed evolversi accompagnandosi ai cambiamenti sociali, nel rispetto delle peculiarità del singolo e valorizzando in modo sinergico le valenze provenienti da ogni ambito della collettività.
FareMondi è dunque portatrice di un’istanza di COSTRUZIONE sociale, un FARE non simbolico ma proattivo, alimentato dalla progettualità, dalla professionalità e dalla passione di chi ogni giorno sceglie di vivere e lavorare sul territorio per crescere in esso e con esso. Un fare capace di determinare il cambiamento in vista di un miglioramento della qualità della vita, del benessere sociale e della partecipazione civile a questo processo.
Nel realizzare tale obbiettivo, FareMondi è guidata da un approccio “edificante” che mira a coinvolgere tutti gli attori sociali, dando voce a diverse esigenze particolari e trovando le modalità di convergenza di queste in un disegno di più ampio respiro volto ad un miglioramento complessivo del tessuto sociale.
I MONDI che si vogliono costruire non sono affatto Utopie ma veri habitat sociali, intesi non solo in senso spaziale ma soprattutto in senso culturale e relazionale.
Mondi generati da e generanti armonia, grazie allo sviluppo di pratiche sociali basate sulla solidarietà, sulla scoperta dei valori della diversità, sulla comprensione e il rispetto reciproci.
In quest’ottica l’Associazione FareMondi si impegna a promuovere lo sviluppo sociale e culturale della collettività, ponendo particolare attenzione all’integrazione interculturale e intergenerazionale e alla difesa dei diritti umani.
L’Associazione opera attraverso la realizzazione di attività che incidono concretamente nel contesto sociale, migliorando la vivibilità e supportando lo sviluppo del singolo, delle famiglie e della società.

La mostra "Capaci di volare" curata dall' associazione Fare Mondi, presenta una lettura poetica, incantata e sognante del tema dell'invalidità, con lo scopo di superare lo stereotipo di "disabile" come diverso ed incapace. Colui che è fisicamente inabilitato, ha certamente una costrizione fisiologica ma, è capace di vivere ed amare alla stessa stregua di tutti.
Gioie, sensazioni, sentimenti vanno oltre la fisicità e danno la forza di vivere con grinta il quotidiano; ed è proprio la semplicità del quotidiano che troppo spesso diventa paradossalmente insormontabile.
L'invalido ha i suoi spazi e i suoi tempi e vive in questo mondo troppo impegnato a "proteggerlo" ed "aiutarlo" senza mai davvero ascoltarlo, senza chiedergli "chi sei?"
Eppure ciascuno di loro porta dentro di sè lo scrigno unico del suo essere, come unico è ogni individuo con tanto da trasmettere e donare.
Questa è la sfida, riuscire a farlo in questo mondo con l'audacia e la forza di volontà che ci spinge a trovare ciò che ci fa "CAPACI DI VOLARE".


 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3190 | Inviati: 0 | Stampato: 47)

Prossime:
AVVIATO Y-PAD: BACHECHE MULTIMEDIALI “PUNTI DIFFUSI” – 02 Dicembre, 2010
Bene. Bruttomesso vada avanti. – 01 Dicembre, 2010
“Cattolici nell’Italia di oggi, un’Agenda di speranza per il futuro del Paese” – 29 Novembre, 2010
MOSTRA PERSONALE Di SASHA TORRISI  – 27 Novembre, 2010
Sosteniamo insieme le Primarie, appello dell’Unità – 25 Novembre, 2010

Precedenti:
Una custodia capolavoro per i violini del network "friends of Stradivari" – 19 Novembre, 2010
Uso degli scuola-bus: AL VIA GLI INCONTRI PER EDUCARE BAMBINI E RAGAZZI  – 17 Novembre, 2010
ENTRA NEL VIVO IL PROGETTO A PASSI AFFRETTATI ... CONTRO LA VIOLENZA – 16 Novembre, 2010
CONCORSO MIELI CREMONESI – 12 Novembre, 2010
Alcol e sicurezza stradale – 09 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009