News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Giovani

25 Novembre, 2010
I GIOVANI E LO SPAZIO VITALE ( di Mario Superti)
La domanda è semplice : in questa Italia c’è spazio per i giovani ?

I GIOVANI E LO SPAZIO VITALE ( di Mario Superti)
La domanda è semplice : in questa Italia c’è spazio per i giovani ?
La risposta forse è un poco complicata , ma doverosa.
Se sei figlio o figlia di un magnate, di un possidente, di un professionista affermato o di un politico di spicco hai molte possibilità di cavartela a buon mercato e navigare in coda al naviglio principale.
Se sei figlio di normali cittadini , magari poco abbienti devi sudare le classiche sette camice per guadagnarti un titolo o un merito, ma poi devi fare i conti con il mercato del lavoro che ora non assorbe: ma anche prima chi non poteva godere di appoggi si trovava in coda alla lista dei pretendenti( tipico fenomeno tutto italiano).
Risultato : chi è bravo/a , se può ,se ne va all’estero ove di solito la materia grigia è molto apprezzata ed i loro possessori sono messi nelle condizioni di vivere, ricercare e prosperare .
Altri tentano la strada dei portaborse della politica : gli esempi sono sotto gli occhi di tutti.
Qui si rileva che chi , in passato, a qualsiasi titolo, è riuscito a sfondare nel mondo della politica, ora si trova a gestire una coda di pretendenti candidati : tutti succubi del potere del piccolo ras locale.
La conseguenza diretta del fenomeno è che il piccolo ras locale gestisce un potere che nulla ha a che fare con il progresso e con lo sviluppo della società : tutto rimane nel sottobosco delle co-optazioni mirate al mantenimento della corte plaudente e utile all’occasione, quando si presenta.
Ma il discorso si fa più serio , se possibile, quando ognuno di noi si domanda che cosa ha fatto o sta facendo questa società per dare un futuro a se stessa ( perché di questo si tratta).
Non collabora il governo quando taglia i fondi alla cultura.
Non collaborano le imprese quando se ne vanno altrove o assumono a tempo determinato con il solo scopo di procurarsi vantaggi economici nell’immediato : le leggi attuali permettono di pagare meno un precario di un lavoratore fisso.
Questa assurdità , pare,vale soprattutto in Italia .
Il risultato è che , il lavoratore non fidelizzato, pare che produca meno e quindi non contribuisce all’aumento del famoso PIL (prodotto interno lordo) , termine che ormai ogni giorno ci viene propinato in tutte le occasioni per dirci che si cresce poco o punto.
Inoltre nei periodi di mancanza di lavoro nessuno si prende la briga di offrire la possibilità alle giovani leve di evolversi e tenersi pronte per altri impieghi: si naviga a vista ( il contrario per esempio succede in Danimarca e altrove a Nord).
Come si sa la precarietà causa effetti a cascata :
- la quasi impossibilità di farsi una famiglia : dove sta il futuro di un popolo se non c’è ricambio generazionale ? ( se non c’è ricambio generazionale si ricorre alla immigrazione le cui regole , in Italia, sono nelle mani di legislatori più attenti al loro ritorno elettorale che ai reali bisogni del paese ;
- la impossibilità di accedere ad un mutuo;
- la impossibilità di farsi qualsiasi progetto pensionistico , posto che le remunerazioni non consentono di procurarsi una assicurazione a latere;
Morale : in Italia si sta preparando una generazione di candidati alla emarginazione quasi totale, tranne che per i soggetti di cui si è parlato prima ( compresi i figli del papà leader e trote di varie specie).
Che cosa ci si possa aspettare da questi cittadini non è difficile da immaginare, soprattutto in presenza dei soprusi che giornalmente vengono loro somministrati da comportamento amorale di molti componenti della vita sociale ed anche politica.
Le cronache riferiscono sui movimenti di donnine allegre : anche loro sono in cerca di un posto fisso con l’aiuto , per il momento del loro aspetto fisico.
Quando finirà l’effetto mediatico dell’imbonimento tutto potrà accadere: ripetere fino allo sfinimento che tutto va bene, per un poco può anche dare qualche risultato, ma alla fine ognuno dovrà fare i conti con la realtà.
E sarà veramente duro per tutti accettarne le conseguenze anche tragiche.
Cordialità e buon lavoro.
MARIO SUPERTI
26100 CREMONA

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3053 | Inviati: 0 | Stampato: 41)

Prossime:
I ragazzi del Furum , persone sempre libere di pensare. – 29 Dicembre, 2010
I figli della decrescita infelice. ( di Gian Carlo Storti) – 19 Dicembre, 2010
BANDO PER LA PROMOZIONE ED IL SOSTEGNO DI ATTIVITA' GIOVANILI – 14 Dicembre, 2010
PROGETTO DI PREVENZIONE "INDOOR – 08 Dicembre, 2010
"LA CITTA' NELLE MURA" – 02 Dicembre, 2010

Precedenti:
Arci.Performance dal titolo “Verba Violant – 23 Novembre, 2010
Italia: magazzino del nucleare in Europa? – 19 Novembre, 2010
" Il bello di GAZA " – 17 Novembre, 2010
17 Novembre, giornata internazionale di mobilitazione studentesca – 14 Novembre, 2010
Jump! Roberto Catucci è un artista molto interessante, timido e riservato che però rivela un percors – 06 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009