News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Storia Cremonese

25 Febbraio, 2006
Giuseppe Cappi, biografia
Castelverde, provincia di Cremona 14 agosto 1883 - Roma 12 luglio 1963

Giuseppe Cappi
Biografia

Giuseppe Cappi (Castelverde, provincia di Cremona 14 agosto 1883 - Roma 12 luglio 1963) è stato un costituzionalista, un magistrato ed un uomo politico italiano.

Dopo la laurea in giurisprudenza svolse per anni la professione di avvocato, interessandosi però anche e soprattutto di politica: nel 1907 fu consigliere comunale di Cremona, un anno dopo fu assessore all'urbanistica e nel 1910 divenne deputato tra le fila del Partito Popolare Italiano. Membro dell'Azione Cattolica, confermò il suo seggio alla Camera dei Deputati fino al 1921, anche se si dimise temporeanamente nel periodo 1915-1918 perché prese parte alla Prima guerra mondiale nel reparto mitraglieri.

Nel primo dopoguerra aumentò la sua importanza all'interno del PPI, di cui diventa consigliere nazionale dal 1920 al 1924 e membro della direzione. Schierato nella corrente di sinistra, dopo l'avvento al potere di Benito Mussolini e tra i più decisi oppositori alla partecipazione dei popolari al governo. Manifesta la sua opposizione al fascismo scrivendo articoli per varie testate, tra cui L'Azione, Il Domani d'Italia e Pensiero popolare di Torino, di cui fu direttore insieme a Giuseppe Piccioni: processato per propaganda sovversiva nel 1923, sarà in seguito assolto.

Durante la dittatura mussoliniana si dedicò solo all'attività forense. Al termine della Seconda guerra mondiale aderisce alla Democrazia Cristiana con cui diventa deputato all'Assemblea Costituente nel 1946. Confermato nel 1948, da gennaio a luglio del 1949 sarà segretario nazionale dello Scudo Crociato, mentre dal luglio del 1949 al dicembre del 1950 sarà capogruppo della DC alla Camera. Ancora rieletto a seguito delle elezioni politiche del 1953 (quelle della famosa legge truffa), il 3 novembre 1955 viene eletto dal Parlamento Italiano Giudice Costituzionale (ha giurato il 15 dicembre 1955). Il 4 marzo 1961 è eletto Presidente ma il 10 ottobre 1962 si dimise da tale incarico per motivi di salute. Il 12 luglio 1963 si dimette anche da Giudice.

------------------------

CAPPI Giuseppe alla Costituente del 1946

La Costituente operò dal 2 giugno 1946 al 31 gennaio 1948.

CASTELVERDE (CREMONA), 14 agosto 1883 - 12 luglio 1963
Laurea in giurisprudenza e in lettere; avvocato
Eletto nel collegio VII (MANTOVA)
Lista di elezione: Democrazia Cristiana
Proclamato il 6 giugno 1946
Elezione convalidata il 18 luglio 1946
Iscritto al gruppo parlamentare: DEMOCRATICO CRISTIANO dal 15 luglio 1946 al 31 gennaio 1948
Componente di organi parlamentari:
*COMMISSIONE PER LA COSTITUZIONE dal 19 luglio 1946 al 31 gennaio 1948
* SECONDA SOTTOCOMMISSIONE dal 19 luglio 1946 al 31 gennaio 1948
* COMMISSIONE PER ESAMINARE IL FONDAMENTO DELL'ACCUSA RIVOLTO DALL'ONOREVOLE FINOCCHIARO APRILE ALL'ONOREVOLE PARRI dal 27 febbraio 1947 al 31 gennaio 1948
* COMMISSIONE SPECIALE PER RIFERIRE SUL DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE " PROROGA DEL TERMINE PREVISTO PER LA DURATA DELLA COSTITUENTE " dall'11 giugno 1947 al 31 gennaio 1948
* PRIMA COMMISSIONE PER L'ESAME DEI DISEGNI DI LEGGE dal 30 aprile 1947 al 31 gennaio 1948
* COMITATO CONSULTIVO PER L'ESAME DELLA RIFORMA DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE dal 30 aprile 1947 al 31 gennaio 1948

Termine del mandato: 31 gennaio 1948
-----------------------

* materiale reperito ed organizzato da Gian Carlo Storti il 25 febbraio 2006

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 4787 | Inviati: 1 | Stampato: 101)

Prossime:
Bernamonti Dante , biografia – 25 Febbraio, 2006
Renzo Antoniazzi , biografia – 25 Febbraio, 2006
Castelverde ,da Castagnino Secco a Castelverde. – 25 Febbraio, 2006
Paderno Ponchielli – 25 Febbraio, 2006
Ponchielli Amilcare e il suo tempo – 25 Febbraio, 2006

Precedenti:
Guido Miglioli, biografia – 25 Febbraio, 2006
Leonida Bissolati, biografia – 25 Febbraio, 2006
Fiorella Ghilardotti , biografia – 25 Febbraio, 2006

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009