News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Varie

06 Giugno, 2007
Consulta Provinciale delle acque
Per un «Patto dell’acqua». Garanzie di riserve idriche e riordino irriguo le priorità

“Regimazione, riordino irriguo, gestione partecipata dell’acqua sono le priorità per un vero Patto dell’acqua che la Regione sta portando avanti con tutti i portatori di interessi, dai Consorzi di Bonifica , ai gestori, agli agricoltori fio ai produttori di energia”.

Questo è stato il monito della Consulta Provinciale dell’acqua, presieduta dall’assessore provinciale Giorgio Toscani, proprio sui temi dell’aggiornamento dei lavori del Patto regionale in materia e valutazione della situazione irrigua.

Nonostante la pioggia di questi giorni, rimangono alcune criticità, come quelle della governance del bacino idrografico padano, delle garanzie di riserve idriche, di nuove infrastrutture nel sistema irriguo.

“Stiamo lavorando con tutti i soggetti interessati al Patto dell’acqua in Regione – ha precisato l’assessore provinciale all’agricoltura, Giorgio Toscani – tuttavia permangono alcun coni d’ombra e incertezze rispetto ai divergenti interessi in campo. Soprattutto per quanto riguarda alcuni pregiudizi da sfatare come quello relativo all’agricoltura che consuma l’acqua. E’ errato: semmai la utilizza e certe colture sono meno idroesigenti rispetto ad altre. E’ , invece una questione, di gestione partecipata della risorsa idrica”.

Nonostante la positività del Patto, i rappresentanti dei Consorzi registrano una partenza a strappi dei tavoli tematici così come nella comunicazione da parte della Regione: “Occorrono opere concrete ed urgenti, viceversa si giunge ad una guerra dell’acqua, considerata la scarsità di questi ultimi anni. La partita dell’acqua pare che si giochi più a livello finanziario che su altri tavoli” – ha precisato il rappresentante della Provincia, Virginio Ghisleri.

“Se non si procede alla regimazione con garanzie di scorta di acqua e, contestualmente, al riordino irriguo, con un miglior utilizzo della risorsa idrica, non arriveremo da nessuna parte – ha evidenziato Francesca Vannutelli del Consorzio di Bonifica Naviglio Vacchelli – Da qui un confronto sinergico e concertato con la parte ambientalista e con tutti i soggetti interessati, per progettare comuni linee di azione in tal senso, volte a preservare sempre più l’ambiente e garantire uno sviluppo sostenibile rispetto alle diverse istanze della società, anche produttive”.

Cesare Pasquali, rappresentante della Camera di Commercio ha precisato come allarmante sia la questione dei pozzi aziendali realizzati bergamasco, che hanno prosciugato la prima fascia dei fontanili a nord del Cremasco: occorre arrivare ad un governo di questa situazione per non mettere ancor più a rischio le nostre falde ed il reticolo superficiale.

Per quanto riguarda la situazione degli invasi del Lago di Iseo e di Como i livelli sono rispettivamente di 106,4 e 89,6 cm: cauto ottimismo, ma l’andamento del meteo non permette previsioni certe ai fini irrigui, con garanzia di scorte di acqua.

Infine, le novità: il prossimo luglio ci sarà la presentazione del bilancio idrico provinciale affidato dal settore Ambiente all’Università nella figura del prof. Gandolfi e, a livello governativo, il ministro De Castro, ha reperito le risorse per il primo piano irriguo nazionale e nella prossima Finanziaria, si dovrebbe dare il via al secondo piano irriguo, atti volti a finanziare le infrastrutture necessarie.

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 4947 | Inviati: 0 | Stampato: 106)

Prossime:
Lo «scontrino fiscale parlante» in farmacia – 13 Luglio, 2007
Servizio ISEEU per l’Università Bicocca di Milano – 03 Luglio, 2007
«De Migratione» – 25 Giugno, 2007
Contributo all’Associazione Baskin – 21 Giugno, 2007
«Il festival che non c’è più» – 08 Giugno, 2007

Precedenti:
contro l’abolizione del servizio SMS2GO da parte di Trenitalia – 01 Giugno, 2007
Ecco perchè firmare per il referendum – 28 Maggio, 2007
Cambonino Folk Festival – 24 Maggio, 2007
«Era destino» – 21 Maggio, 2007
I lavori della Giunta Comunale del 16 maggio 2007 – 16 Maggio, 2007

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009