News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Welfare Per Te

15 Settembre, 2002
UNA FAMILY CARD PER LA PROVINCIA DI CREMONA
Possibili Destinatari: Nuclei familiari residenti nel Comune o nella Provincia di Cremona

UNA FAMILY CARD PER LA PROVINCIA DI CREMONA
Possibili Destinatari: Nuclei familiari residenti nel Comune o nella Provincia di Cremona composti da uno o due genitori con almeno tre figli
Domenica 21 novembre (in S.Agata - C.so Garibaldi, 121) a Cremona
si è svolta una iniziativa per affrontare il problema della FAMILY CARD PER LA PROVINCIA DI CREMONA mettendo
a confronto le esperienze da Milano con Cesare Palombi,da Parma con Alfredo Caltabiano e da Bergamo con Fabrizio Maroncelli
I lavori sono stati da Guido Bellini

Ha organizzato l'iniziativa ANFN - Cremona
--------------------------------------
LA PROPOSTA DI FAMILY CARD PER CREMONA

Possibili Destinatari

Nuclei familiari residenti nel Comune o nella Provincia di Cremona composti da uno o due genitori con almeno tre figli a carico senza limiti di età o di reddito.
E’ richiesta la cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione Europea. In caso di cittadinanza di uno stato non appartenente all’Unione Europea occorrerà il possesso di permesso di soggiorno con scadenza successiva alla data della domanda o per il quale è stata presentata istanza di rinnovo.

Periodo di validità

Due anni, con possibilità di rinnovo.

Come ottenerla

Si compila un modulo scaricabile dal sito dell’Ente locale concedente, oppure ritirabile presso un ufficio preposto comunale o provinciale, presso le parrocchie o presso la sede locale ACLI, e lo si presenta direttamente in Comune o in Provincia o si invia per posta, fax o posta elettronica alla P.A. di riferimento.
L’ente locale verifica la presenza dei requisiti richiesti e spedisce la family card all’indirizzo indicato nella domanda.

Come utilizzarla

L’utilizzo è riservato ai componenti della famiglia cui è intestata.
Le agevolazioni sono disponibili anche per ogni singolo componente, salvo dove sia richiesta la presenza dell’intero nucleo familiare.
Alla presentazione della carta presso il soggetto aderente all’iniziativa segue l’immediata applicazione della scontistica dichiarata nella convenzione.

Come migliorarla

Le famiglie utilizzatrici, dopo un primo periodo di sperimentazione, di almeno 6 mesi, possono segnalare difetti da eliminare o migliorie da apportare, rivolgendosi direttamente, per posta, fax o posta elettronica all’ufficio che riceve le domande oppure all’AFN locale.

Come aderire all’iniziativa

Gli operatori interessati ad aderire all'iniziativa possono presentare apposito modulo, scaricabile dal sito dell’Ente locale, consegnandolo compilato in ogni sua parte presso l’ufficio competente, o trasmettendolo via fax o per posta elettronica ai riferimenti indicati. L’adesione può avvenire anche a seguito di proposta formulata da AFN o dal Comune previo accordo con AFN. I nominativi di operatori potenzialmente interessati all’iniziativa possono essere forniti anche dalle famiglie beneficiarie previa segnalazione a AFN. I soggetti con cui vengono stipulate le Convenzioni possono essere sia singoli, sia Associazioni di Categoria. Le agevolazioni possono manifestarsi sotto varie forme (fasce orarie più convenienti, tariffe agevolate a partire dal secondo figlio, prezzo ridotto in funzione di un acquisto considerevole, individuazione di una precisa categoria di prodotti, ecc.), laddove invece sia previsto uno sconto percentuale, questo non può essere minore del 10%.
In corso d’opera i soggetti aderenti potranno proporre solamente varianti migliorative e non peggiorative rispetto alle condizioni inizialmente dichiarate.
Le convenzioni avranno durata biennale e salvo disdetta con tre mesi di anticipo rispetto alla scadenza si intenderanno tacitamente rinnovate.

Come garantirne il funzionamento

Si può prevedere la costituzione di una sorta di Comitato, composto da un rappresentante dei commercianti o delle Associazioni di Categoria, un rappresentante del Comune e un rappresentante di AFN, deputato a vigilare affinché vengano applicate le condizioni dichiarate in sede di Convenzione.
Diversamente la Convenzione verrà revocata e l’operatore escluso dall’iniziativa.

Come pubblicizzarla

Manifesti, vetrofonie, locandine, depliants informativi presso il Centro per le famiglie, il POIS, SPAZIO COMUNE, circoli ricreativi, articoli sulla stampa locale, spot su emittenti locali, sul sito dell’Ente locale, su cremona-web.



Dati riguardanti il Comune di Cremona


- Famiglie con 3 figli = 732
- Famiglie con 4 figli = 136
- Famiglie con 5 figli = 26
- Famiglie con 6 figli = 7
- Famiglie con 7 figli = 5
- Famiglie con 8 figli = 3

Totale delle famiglie con 3 o più figli è di *909*

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 1999 | Inviati: 1 | Stampato: 15)

Prossime:
Tour delle stazioni, Soresina e Casalbuttano – 15 Settembre, 2002
Dal Ponte: Passeggini e corso Haccp – 15 Settembre, 2002
APPRENDERE PER CRESCERE. – 15 Settembre, 2002
Percorso per non vedenti al Museo Archeologico – 15 Settembre, 2002
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
WelfarePerTe... Verso gli “ Stati Generali del Welfare” dell’Ulivo cremonese – 15 Settembre, 2002
Nuova legge sulle IPAB della Regione Lombardia. – 15 Settembre, 2002
Nuova legge sulle IPAB della Regione Lombardia. – 15 Settembre, 2002
Buoni e Vaucher: problemi ed opportunità. – 15 Settembre, 2002
La Regione vuole chiedere agli utenti dei servizi una maggiore partecipazione ai costi. – 15 Settembre, 2002

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009