News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit






















 Mediateca

15 Settembre, 2002
Il personaggio del giorno. Francesco Rutelli lascia il PD
Ecco perché lascio il Partito Democratico

Il personaggio del giorno. Francesco Rutelli lascia il PD
Ecco perché lascio il Partito Democratico

Lascia il Partito democratico? 
«Sì».
Vado via subito con dolore. Casini interlocutore essenziale.
Il fondatore della Margherita : questa forza non è mai nata. C'è il ceppo pds con molti indipendenti di centrosinistra. L'esito del congresso era chiaro da mesi. Questo non è il mio partito. Francesco Rutelli, 55 anni, volta di nuovo pagina.

Eppure lei è stato uno dei fondatori di que­sto partito, nato da pochissimo tempo. La cre­atura è ancora piccola e lei va già via di casa?
«Il Pd non è mai nato. Nonostante la passio­ne e la disponibilità di tanti cittadini, non è il nuovo partito per cui abbiamo sciolto la Mar­gherita e i Ds. Non ho nulla contro un partito democratico di sinistra, ma non può essere il mio partito».
Si è pentito di aver sciolto la Margherita?

«Vede, abbiamo posto tre condizioni, sospen­dendo l’attività della Margherita: niente appro­do nel socialismo europeo; ma siamo finiti lì. Basta collateralismo, basta vecchie cinghie di trasmissione tra politica, corpi sociali, interessi economici; ma le file organizzate di pensionati Cgil, alle primarie, dimostrano che non ne sia­mo fuori. Pluralismo politico; ma anziché crea­re un pensiero originale, si oscilla tra babele cul­turale e voglia di mettere all’angolo chi dissen­te. La promessa, dunque, non è mantenuta: non c’è un partito nuovo, ma il ceppo del Pds con molti indipendenti di centrosinistra».

Biografia di Francesco Ruteli
È Senatore della Repubblica, eletto nell’Aprile del 2008 con il Partito Democratico; membro della Commissione Affari Esteri.
È stato eletto con voto unanime Presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, che sovrintende al controllo dell’intelligence.
È co-presidente del Partito Democratico Europeo.
Presiede la Fondazione “Centro per un Futuro Sostenibile”.
È giornalista pubblicista, iscritto all’albo dei Giornalisti dal 1983.
Biografia familiare:
Nato a Roma il 14 giugno 1954.
Vive dal dicembre 1979 con la giornalista Barbara Palombelli (sposata con rito civile, 1982, e con rito religioso nel 1995). Hanno quattro figli: Giorgio, Francisco, Serena, Monica.
Abita a Roma nell’unica casa di sua proprietà, progettata e costruita dal padre Marcello, architetto, nel 1965 nel quartiere EUR: una casa che divide con la sorella Chiara.
La madre, Sandra Gentili, possedeva attività commerciali. È morta a 42 anni, nel 1973, dopo una lunghissima malattia.
La famiglia Rutelli origina nelle Marche, se ne ha traccia a partire dal ‘500. Il ramo principale si afferma nel corso dell’Ottocento in Sicilia: il trisavolo Giovanni è ingegnere e costruttore, e la sua impresa realizza tra l’altro il Teatro Massimo, e numerosi edifici e villini liberty di Palermo.
Il bisnonno Mario Rutelli (1859-1943) è il celebre scultore, autore in Roma della Fontana delle Najadi di Piazza della Repubblica, dei monumenti ad Anita Garibaldi sul Gianicolo (il cui volto ritrae Graziella Marini, nonna di Francesco) e a Nicola Spedalieri in Piazza Sforza Cesarini, una delle Vittorie Alate del Vittoriano e numerose altre opere e ritratti; a Palermo, i cavalli del teatro Politeama, il Leone della Lirica del Teatro Massimo, gli Irosi alla Galleria Civica d’Arte Moderna, il Monumento a Crispi. Sue opere sono in Germania e Regno Unito, e in musei, palazzi e Chiese di diverse città italiane.
Padre di Sandra e nonno di Francesco Rutelli è Mario Gentili, fiorentino, dottore commercialista, morto nel 1962, proclamato “Giusto delle Nazioni” presso lo Yad Vashem di Gerusalemme per aver salvato nel 1943-44 un giovane ebreo durante l’occupazione nazista di Roma.
Studi:
Maturità classica.
Studi in Architettura (1972-76).
Attività Istituzionale:
Parlamento Italiano ed Europeo:
Senato della Repubblica, eletto con il Partito Democratico, 2008
Camera dei Deputati, eletto con:
L’Ulivo 2006
L’Ulivo 2001
Verdi 1992 (si dimette nel gennaio ’94)
Partito Radicale 1987 (si dimette nel luglio ’90)
Partito Radicale 1983
Parlamento Europeo, eletto con “I Democratici”, 1999.
Incarichi di governo:
Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro per i Beni e le Attività Culturali, governo Prodi II (maggio 2006 – maggio 2008)
Delega per il Coordinamento delle politiche per il Turismo e per i Grandi Eventi (2006-2008)
Commissario Straordinario per il grande Giubileo del 2000 (1997-2001)
Ministro per l’ambiente e le politiche urbane, Governo Ciampi, aprile 1993. Si dimette dopo tre giorni.

Al Comune di Roma:
Eletto Consigliere Comunale (Verdi per Roma, con circa 10.000 preferenze) 1989.
Eletto Sindaco nel dicembre 1993. È il primo sindaco di Roma eletto direttamente dai cittadini. Il più giovane Sindaco eletto a Roma fino ad oggi (39 anni).
Rieletto Sindaco nel novembre del 1997. Con 990.000 voti, ottiene il maggior numero di consensi popolari di tutte le elezioni svolte nella Capitale (comunali, provinciali, regionali, politiche, europee) dal 1993 ad oggi.
Nel 2008, si candida per la carica di Sindaco. Sconfitto nel ballottaggio da Gianni Alemanno (conseguendo il 46,3%), ha deciso di rimanere nel Consiglio Comunale.
È stato:
Presidente del Consiglio Nazionale dell’ANCI, Associazione dei Comuni Italiani;
Membro del Comitato delle Regioni a Bruxelles ed eletto presidente della Commissione Politiche Urbane;
Consigliere Speciale per le politiche urbane del Segretario Generale delle Nazioni Unite Boutros Ghali.
Attività politica:
1979 Viene eletto segretario del Partito Radicale di Roma e del Lazio.
1980 Eletto segretario nazionale del Partito Radicale, a 26 anni.
1981-1988 Sino alla chiusura dell’attività del Partito Radicale italiano, svolge incarichi di tesoriere, vicesegretario e Presidente del Gruppo parlamentare (radicale e federalista europeo) alla Camera dei Deputati.
1989-1993 Contribuisce alla fondazione dei Verdi Arcobaleno e alla nascita della Federazione dei Verdi, di cui è il più votato dei coordinatori nazionali e viene successivamente eletto Presidente dei Gruppo Parlamentare alla Camera dei Deputati.
1998-1999 Costituisce con altri Sindaci il Movimento “Centocittà”, che contribuisce alla fondazione de “I Democratici”.
2000-2001 E’ candidato dell’Ulivo alla Presidenza del Consiglio. Vince Silvio Berlusconi (per meno di due punti di vantaggio nel maggioritario) contro la coalizione dell’Ulivo per Rutelli (DS, Margherita, Girasole).
2001 Nasce "Democrazia è Liberta-La Margherita" dall'unione tra "I Democratici", il Partito Popolare Italiano e Rinnovamento Italiano. Rutelli è eletto all'unanimità presidente del Partito. Coordina l'opposizione di centrosinistra, che fino al 2005 vince gran parte delle elezioni locali e regionali.
2004 Rieletto Presidente della Margherita
2007 Rieletto Presidente della Margherita, che decide di confluire nel nascente Partito Democratico.
2007-2008 è tra i fondatori del Partito Democratico.
Impegni europei ed internazionali:
1999 Guida i Democratici nell’adesione all’ELDR (Liberaldemocratici e riformatori europei), e al Gruppo parlamentare Liberaldemocratico di Strasburgo.
2004 Guida la Margherita nell’adesione al gruppo ADLE (Alleanza dei Democratici e Liberali Europei).
2004-2009 È eletto Co-presidente (con François Bayrou) del Partito Democratico Europeo.
2006 Promuove la Costituzione dell’Alliance of Democrats, rete di partiti e movimenti democratici di 42 paesi del mondo.

Partecipa alle iniziative di Policy Network. È membro di Parlamentarians for Global Action.
Tra le esperienze politiche internazionali che gli stanno più a cuore: la conferenza sull’ambiente globale organizzata dal senatore Al Gore (Washington, maggio 1990) e l’invito del Governo Indiano e del Partito del Congresso a Nuova Delhi per la conferenza del Centenario del Satyagraha gandhiano (2007) dove tiene una relazione su “Gandhi e l’Occidente”.



Libri e saggi pubblicati:
Per il disarmo, Gammalibri, 1982
Dieci anni al Duemila. Il buongoverno ecologico. Gruppo parlamentare Verdi Arcobaleno, 1989
Progetto per Roma, Theoria, 1993
Piazza della Libertà, Mondadori, 1996
Roma oggi e domani, Newton & Compton, 1997
Quindici Parole, Baldini Castoldi, 2001
Memoria, bellezza e futuro - Ministero per i beni e le attività culturali, 2008
La svolta. Lettera ad un partito mai nato, Marsilio Editori, 2009
Onorificenze:
Lauree Honoris Causa:
Temple University, Doctor of Public Service 1997; John Cabot University, Doctor in International Affairs 1997; American University of Rome, Doctor of Human Letters 2000
Onorificenze
Cavaliere dell’Impero Britannico; ha ricevuto onorificenze da: Belgio, Brasile, Corea, Spagna, Sovrano Militare Ordine di Malta e Repubblica di San Marino.
Membro onorario del 1° Reggimento delle Forze Speciali (Fort Bragg – Usa).
Socio ad Honorem dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, 2002.
Premi recenti:
BIT Award per il turismo italiano, 2007 - Premio “Trofeo Latino” per la valorizzazione della cultura italiana, 2008 - Premio "Arca" per la tutela del patrimonio artistico e il contributo al recupero delle opere d'arte, 2009.

Fonte il Sito di Francesco Rutelli:

http://www.francescorutelli.it

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 5983 | Inviati: 0 | Stampato: 64)

Prossime:
Inaugurata la mostra di pittura "il dì dell'Opera" -DON CARLO- di Giuseppe Verdi – 15 Settembre, 2002
Viaggi reali ed immaginari. Gian Carlo Corada in cattedra: 5° ed ultima lezione. – 15 Settembre, 2002
Il prezzo della Libertà: Mauthausen – 15 Settembre, 2002
No al nucleare: “ Davide contro il Golia Nucleare: il Referendum è la nostra fionda! “ – 15 Settembre, 2002
Cremona, Lodi, Piacenza e Mantova dicono NO al nucleare – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
I prossimi 21 e 22 giugno 2009 si vota anche per i referendum abrogativo sulla legge elettorale. – 15 Settembre, 2002
Nel voto di ballottaggio Perri raggiungere il 51,51% Corada il 48,49% – 15 Settembre, 2002
Pier Luigi Bersani, Giuseppe Fioroni chiudono la campagna elettorale a sostegno di Gian Carlo Corada – 15 Settembre, 2002
Franceschini: *Mi ricandido per non tornare indietro* – 15 Settembre, 2002
Civilissimo confronto fra Torchio e Salini. – 15 Settembre, 2002


... in WelfareCremona



... Novità








 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso


 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010


 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009