News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Eventi

08 Marzo, 2009
I partigiani Cremonesi nelle Valli Piemontesi. In ricordo di Deo Tonani e Pucci Rapuzzi.
L’Anpi di Cremona, in collaborazione con il sito www.welfarecremona.it, produce un DVD di memorie e di riflessioni.

I partigiani Cremonesi nelle Valli Piemontesi. In ricordo di Deo Tonani e Pucci Rapuzzi.
L’Anpi di Cremona, in collaborazione con il sito www.welfarecremona.it, produce un DVD di memorie e di riflessioni.

La Provincia ed il Comune di Cremona congiuntamente al Comitato Provinciale per la difesa e lo sviluppo della Democrazia ed in collaborazione con l’ Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani di Cremona ed il Comitato Resistenza Colle del Lys organizzano per Sabato 28 marzo il convegno su “Il contributo dei partigiani cremonesi alla guerra di liberazione nelle valli piemontesi. Commemorazione di Deo Tonani e Pucci Rapuzzi, Comandante e Vice Comandante della XVII Brigata Garibaldi “Felice Cima”.

In ricordo di questi eventi l’ANPI di Cremona, in collaborazione con il sito www.welfarecremona.it, produce un DVD di memorie e di riflessioni.

Di seguito:
- il programma del convegno
- una nota del comandate “Kiro”

I due video che seguono sono il promo del DVD in produzione.

1° video
I partigiani Cremonesi in Val di Susa. La tragica fine di Deo Tonani .
In questa sintesi, letta da Giuliana Lena, si racconta della tragica fine di Deo Tonani comandante della 42^ divisione della 17^ BRIGATA GARIBALDI " F. Cima" morto nella battaglia avvenuta il "29 APRILE 1945 a PRA' DU COL - RUBIANA -FAVELLA - Valle di Susa.




2° video
I partigiani Cremonesi in Val di Susa . Intervista al Comandante “ Kiro”
In questa sintesi il Comandante partigiano Kiro ricorda i momenti salienti del contributo che i partigiani Cremonesi diedero alla lotta di liberazione in Val di Susa. In particolare spicca il ricordo di Deo Tonani comandante della 42^ divisione della 17^ BRIGATA GARIBALDI " F. Cima" e la sua tragica fine in battaglia avvenuta il "29 APRILE 1945 a PRA' DU COL - RUBIANA -FAVELLA - Valle di Susa.
Il comandante Kiro esprime anche un duro giudizio sul tentativo in atto di riconoscere e di mettere sullo stesso piano “ I repubblichini della Repubblica di Salò” ed “ I partigiani della Resistenza”.




Programma del Convegno.

IL FUTURO HA UNA MEMORIA
Diritti Umani senza confini
CREMONA, SABATO 28 MARZO 2009
IL CONTRIBUTO DEI PARTIGIANI CREMONESI
ALLA GUERRA DI LIBERAZIONE NELLE VALLI PIEMONTESI
Commemorazione di Deo Tonani e Pucci Rapuzzi,
Comandante e Vice Comandante della XVII Brigata Garibaldi “Felice Cima”
ORE 9,30 - SALUTI DELLE AUTORITA’
GIAN CARLO CORADA
Sindaco del Comune di Cremona
GIUSEPPE TORCHIO
Presidente della Provincia di Cremona
FERNANDA DALMASSO
Presidente del Comitato Resistenza Colle del Lys
ORE 9,45 - INTERVENTI
NINO BOETI
Consigliere della Regione Piemonte
SERGIO VALLERO
Presidente del Consiglio Provinciale della Provincia di Torino
BRUNA BERTOLO
giornalista e scrittrice – Valle di Susa
ENRICO FOGLIAZZA
Commissario Politico della 17^ Brigata Garibaldi “Felice Cima” -
Presidente provinciale ANPI – Cremona
GUIDO CARBI
Partigiano combattente e membro Comitato Resistenza Colle del Lys
ANGELO RESCAGLIO
Presidente provinciale ANPC - Cremona
ILDE BOTTOLI
Coordinatrice del Comitato provinciale per la difesa e lo sviluppo della Democrazia di Cremona
PRESIEDE
PIERLUIGI ROTELLI
Presidente del Consiglio Comunale di Cremona
ORE 11,30
CONSEGNA DEI RICONOSCIMENTI DA PARTE DELLE AUTORITÀ PER L’ATTIVITÀ SVOLTA A FAVORE DELLA MEMORIA DELLA RESISTENZA
ORE 12,00
OMAGGIO MUSICALE AI PARTIGIANI CREMONESI CADUTI
L’INNO ALLA GIOIA
BELLA CIAO
IL MAESTRO ANTONIO DE LORENZI SUONA IL VIOLINO STRADIVARI
ORE 12,30
PRANZO
PRESSO IL RISTORANTE LUCIANO E NADIA, CÀ DE SOMENZI, CREMONA
POMERIGGIO
ORE 15,00
DEPOSIZIONE DI FIORI
- SULLA TOMBA DEL PARTIGIANO DEO TONANI
- ALLA CAPPELLA DEI FRATELLI DI DIO
- ALLA CAPPELLETTA DEI CADUTI PARTIGIANI
AL CIVICO CIMITERO DI CREMONA
ORE 15,45
DEPOSIZIONE DELLE CORONE D’ALLORO ALLA LAPIDE DEI CADUTI CREMONESI IN VAL DI SUSA E COLLE DEL LYS E ALLA LAPIDE DEI CADUTI CREMONESI PER LA LOTTA DI LIBERAZIONE
PORTICI DEL CORTILE FEDERICO II DEL PALAZZO COMUNALE DI CREMONA
ORE 16,15
VISITA GUIDATA ALLA CITTÀ
ORE 19,30
CENA
PRESSO IL RISTORANTE LUCIANO E NADIA
CÀ DE SOMENZI (FIERA DI CREMONA), CREMONA


I CREMONESI E L'EPOPEA DELLA LOTTA DI LIBERAZIONE IN VALLE DI SUSA E IN PIEMONTE di Enrico Fogliazza.

BRIGATA CON UNA PRESENZA MEDIA DI 600 PART IGIANI
Piemontesi, Lombardi, Liguri, Siciliani. Toscani, Francesi, Russi, Slavi
FONDATORI, COMANDANTI DELLA "17 BRIGATA GARIBALDI " F. Cima" - 42^ DIVISIONE " DEO"
Valle di Susa - Settembre 1943 - Aprile 1945

Felice Cima - Albertazzi - Carlo Carli - Alessi Maffiodo - Fontan - Don Foglia - Ing. Sergio Bellone - Rosa Kovacic - Negro Ambrino - Vittorio Blandino .- Maiorca - Tullio - Mesto Allegri - Mario Castagno - Pino Monfrino - Osvaldo Negarville - Luci Pasero - Deo Tonani - Pucci Rapuzzi - Kiro Fogliazza - Luciano Torre - Barba Rolle - Rino Mondon (viventi : Mario Castagno, Kiro Fogliazza, Rino Mondon)

SONO TUTTI ACCOMUNATI AL RICORDO ODIERNO DI DEO E PUCCI, DECORATI ENTRAMBI DI MEDAGLIA D'ARGENTO AL VALOR MILITARE, NEL 64° ANNIVERSARIO DELLA MORTE AVVENUTA IN COMBATTIMENTO CONTRO I NAZI-FASCISTI IL 29 MARZO 1945 a PRA' DU COL - RUBIANA -FAVELLA - Valle di Susa.

PREMESSA - Formazione di punta di una storia di grandi battaglie collocata, assieme ad altre, allo imbocco delle valle. La strategia degli Alleati era di rendere inservibile ai tedeschi il nodo ferroviario Torino-Modane con il quale potevano importare armi, munizioni, soldati da utilizzare al fronte ed esportare prigionieri o beni razziati come opere d'arte e così via. La linea del Brennero era lontana, la Domodossola inagibile per la neutralità della Svizzera, la Bardonecchia agibile e più vicina.
La prima azione venne effettuata nel settembre 1943 dal gruppo dinamitardo composto da Carlo Carli, Ing, Sergio Bellone, Don Giuseppe Foglia (chiamato don Dinamite) e il giovane Vittorio Blandino: fecero saltare la Galleria del Frejus e il ponte sul'Arnodera nonché la ferrovia a Rosta ed Alpignano.
Ma i carri attrezzi tedeschi provvedevano, anche se a fatica, a riparare i danni, per cui si poneva il problema di intensificare e moltiplicare i punti di sabotaggio, e di garantirsi le spalle dai rastrellamenti con una forte presenza di partigiani nelle valli.
Il Comando militare piemontese comandato dal Gen. Giuseppe Perotti e composto dal Ten. Balbis Franco, Giambone Eugenio, Bevilacqua Quinto, Biglieri Giulio, Giachino Enrico, Braccini Paolo e Montano Massimo assunsero allora la decisione di procedere ad un reclutamento di giovani anche fuori regione.
Il reclutamento giunse sino a Cremona tramite l'operaio Ghilardotti Paolo (Pola) già partigiano attivo, che conosceva i fratelli Biselli ed altri di Porta Po; Zavatti, Pedroni e Libero Scala di Porta Venezia; Binaschi e Frosi alla Ceramica S. Ambrogio. In questi tre rioni vi erano fabbriche ma soprattutto ceramiche - la Frassi a porta Po, la Lucchini Porta Venezia e la Caveada e Ferrari a S. Ambrogio - tutti centri di antico antifascismo.
Rispettando le regole della clandestinità e malgrado lo spionaggio e le "grinfie" di Farinacci, si riuscì a mettere assieme 130 giovani che a gruppi, all'insaputa l'uno dell'altro, raggiunsero la Valle di Susa e precisamente La Frassa tra Favella e Monpelato.
La spinta per accettare era data anche dal fatto che lassù avrebbero dovuto esserci i resti della 4 Armata Alpina con armi e vettovaglie a sufficienza. Invece non trovammo niente e nessuno.
Mentre era in corso la complessa operazione di reclutamento, il Gen Perotti e tutto il Comando vennero catturati e fucilati il 5 aprile 1944 al Martinetto di Torino.
FU UNA GRANDE PERDITA PER LA RESISTENZA ITALIANA, SI VENNE A CREARE UN GRANDE VUOTO, OPERATIVO E DI COMANDO, CHE RISULTO' MOLTO PERICOLOSO E CHE A GRANDE FATICA LE FORZE DELLA RESISTENZA RIUSCIRONO A RECUPERARE, GRAZIE ALLA SOLIDARIETA' DELLE POPOLAZIONI DELLA VALLE SUSA.
AI TANTI CHE CHIEDONO E SI CHIEDONO QUALI FOSSERO I MOTIVI CHE PORTARONO UNA COSI' NUTRITA PRESENZA DI CREMONESI AL FIANCO DEI PARTIGIANI PIEMONTESI, IN UNA VALLE COSI' LONTANA DA CREMONA, QUESTA E' LA RISPOSTA PIU' VERA E CHE SOLA PUO' DARE UNA VALUTAZIONE COMPIUTA DI UN'EPOPEA DA NON DIMENTICARE.
UN'ESPERIENZA CHE IN SE' RISUONA COME RISPOSTA ESPLICITA A CHI SI CHIEDE SE LA GUERRA DI RESISTENZA FU GUERRA DI LIBERAZIONE DEL PAESE - E NON GUERRA CIVILE - COMBATTUTA DALLE FORZE PARTIGIANE AL FIANCO DELLE FORZE ALLEATE, CON L'UNICO OBIETTIVO DI LIBERARE L'ITALIA DAL FASCISMO E DAL TEDESCO INVASORE.
Kiro

Cremona 8 marzo 2009




 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 7788 | Inviati: 0 | Stampato: 454)

Prossime:
Inaugurazione Comitati a sostegno di Corada e di Torchio – 12 Aprile, 2009
Abruzzo: vicini a chi soffre. Una lettera di Maurizio Martina Segretario regionale del PD Lombardia – 11 Aprile, 2009
*Cremona nel cuore*: prima riunione della nuova lista civica. – 09 Aprile, 2009
Resoconto convegno “ I partigiani cremonesi in Val di Susa: Deo Tonani e Pucci Rapuzzi – 30 Marzo, 2009
Il contributo dei Partigiani cremonesi alla Guerra di Liberazione nelle valli piemontesi – 23 Marzo, 2009

Precedenti:
7note: musica e arte contemporanea – 04 Marzo, 2009
Cogliere le opportunità dell’ICT per lo sviluppo del territorio – 26 Febbraio, 2009
Difendiamo la Costituzione – 22 Febbraio, 2009
Asse 3 *Mobilità sostenibile* del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). – 11 Febbraio, 2009
Lesa democrazia – 07 Febbraio, 2009

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009