News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Buone Notizie

06 Dicembre, 2010
Proposta di Alloni (PD): dalle acque minerali le risorse per sostenere le case dell'acqua
In Regione si è deciso l'aumento dei canoni per chi imbottiglia l'oro blu, oggi tra i più bassi d'Italia

Proposta di Alloni (PD): dalle acque minerali le risorse per sostenere la diffusione delle case dell'acqua
In Regione si è deciso l'aumento dei canoni per chi imbottiglia l'oro blu, oggi tra i più bassi d'Italia
Utilizzare i canoni di estrazione delle acque minerali per favorire la diffusione delle case dell'acqua. È questo l'obiettivo del PD in Regione Lombardia, che ha incassato ieri un doppio risultato: quello di ottenere l'aumento dei canoni di estrazione, tra i più bassi d'Italia, già oggetto di un ordine del giorno all'assestamento di bilancio dello scorso luglio e oggi approvato in commissione territorio. E soprattutto un'indagine conoscitiva per approfondire il reale stato delle captazioni di acque minerali anche allo scopo di verificare la possibilità di destinare parte degli introiti, di concerto con le Province, per incentivare la costruzione degli impianti di distribuzione dell'acqua "a chilometri zero".
Proprio ieri in commissione sono stati ascoltati i responsabili di un Ato, quello di Brescia, e di due aziende pubbliche, Padania Acque e Cap holding, che hanno spiegato come le 158 case dell'acqua diffuse in Lombardia (più 23 di prossima apertura) eroghino in media 2500 litri d'acqua al giorno, pari a circa 1700 bottiglie di oro blu in versione liscia o gassata, a temperatura ambiente o refrigerata. Un risparmio in termini economici e di inquinamento di circa 600mila bottiglie d'acqua minerale all'anno per ogni singolo impianto. Sempre ieri, come detto, la commissione ha espresso parere favorevole all'elevazione dei canoni di estrazione dell'acqua e ha accolto la proposta dell'indagine conoscitiva.
Soddisfatto il consigliere regionale del PD Agostino Alloni, autore della proposta in Regione di incentivare i comuni a realizzare le case dell'acqua e cofirmatario del documento che chiedeva di aggiornare i canoni di estrazione.
"Finalmente - spiega Alloni - la Regione si è decisa ad elevare i canoni per le acque minerali, che erano fermi dal 2002 a 55 centesimi di euro al metro cubo. Una cifra tra le più basse d'Italia. Oggi la Lombardia fissa il nuovo canone a 1,20 euro, ma contiamo di poterlo innalzare ancora un po' grazie all'indagine conoscitiva che abbiamo proposto e che la commissione ha accettato. Attraverso l'indagine vorremmo arrivare a utilizzare una parte dei proventi proprio per favorire la diffusione della casa dell'acqua, grazie a un contributo che sarebbe dato ai comuni intenzionati a realizzarla. L'idea è quella di innescare un gioco virtuoso per il quale si arrivi ad incentivare l'acqua a chilometri zero, che permette ai cittadini di risparmiare due volte, sia in termini economici che, più in generale, di inquinamento da imbottigliamento e trasporto. Proprio per questo non ci accontentiamo e in sede di bilancio presenteremo un ordine del giorno per arrivare a questo risultato."

Milano, 2 dicembre 2010

Ufficio Stampa PD
Consiglio regionale della Lombardia

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 2450 | Inviati: 1 | Stampato: 37)

Prossime:
Case dell'acqua – 29 Dicembre, 2010
Piano di Sviluppo Locale – 27 Dicembre, 2010
GRANDE FESTA DI NATALE CON I BAMBNI AL MUSEOCON L’ALBERO “SONANTE” – 16 Dicembre, 2010
La liuteria cremonese protagonista in Guatemala – 14 Dicembre, 2010
LA SCUOLA DEI VALORI – 10 Dicembre, 2010

Precedenti:
AVVIATO Y-PAD: BACHECHE MULTIMEDIALI “PUNTI DIFFUSI” – 02 Dicembre, 2010
Bene. Bruttomesso vada avanti. – 01 Dicembre, 2010
“Cattolici nell’Italia di oggi, un’Agenda di speranza per il futuro del Paese” – 29 Novembre, 2010
MOSTRA PERSONALE Di SASHA TORRISI  – 27 Novembre, 2010
Sosteniamo insieme le Primarie, appello dell’Unità – 25 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009