News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit






















 Varie

15 Settembre, 2002
Kiro Fogliazza risponde al Sindaco Perri
Il Sindaco Oreste Perri gli aveva inviato una cortese lettera per invitarlo a compiere uno sforzo di riconciliazione,

Dopo che, in data 11 febbraio, il Sindaco Oreste Perri gli aveva inviato una cortese lettera per invitarlo a compiere uno sforzo di riconciliazione, Kiro Fogliazza, Presidente provinciale dell'ANPI di Cremona, risponde con una lettera (qui allegata) - cortese e ferma - che contiene i seguenti sintetici passaggi:

a) se la via ad Aldo Protti viene dedicata esclusivamente in quanto "artista di fama internazionale", a quale scopo si aggiunge l'argomento della riconciliazione? Non c'é alcun "legame logico" che tenga insieme le due cose..... se non proprio le argomentazioni (vedi punto c) che, nel 2005, furono presentate da AN a sostegno della richiesta di intitolazione della via;

b) lo spirito di riconciliazione nazionale ebbe inizio fin dall'indomani del 25 aprile 1945, per merito e decisione delle forze partigiane. A Cremona - tranne rarissimi casi eccezionali - praticamente tutti i fascisti, compreso Aldo Protti, poterono ritornare senza alcun graffio nelle proprie case e riprendere tranquillamente le proprie vite. Lo stesso Protti iniziò allora una fulgida e meritata carriera di baritono a livello internazionale, e nessuno, per 50 anni, gli rinfacciò mai alcunché della sua militanza nella Guardia Nazionale Repubblicana della RSI;

c) la riconciliazione concretamente praticata per 50 anni è stata interrotta dallo "strappo" contenuto nella richiesta, avanzata da AN nel 2005, di dedicare una via a Protti. Tale richiesta, infatti, conteneva un "preambolo" nel quale si dichiarava che, poi, in futuro, si sarebbe potuto passare a dedicare altre vie, ad esempio, a Spinelli (ministro cremonese della RSI) o addirittura allo stesso Roberto Farinacci;

d) la Giunta comunale ha, nelle proprie prerogative, la facoltà di decidere della denominazione delle vie cittadine. Se però ritiene di dover compiere uno sforzo di "condivisione", l'ANPI si dichiara disponibile, purchè si metta in campo una chiara azione volta a ripristinare uno spirito di vera riconciliazione. Per costruire le condizioni che permettano tutto questo, l'ANPI suggerisce che:
1) si renda esplicito e formalmente evidente che l'intestazione della via è "all'artista Protti", non al "cittadino Protti" (in particolare riprendendo la specifica e ragionevole proposta a suo tempo avanzata da Gian Carlo Corada);
2) si cancelli ogni preambolo che "minaccia" l'intitolazione di altre vie a noti gerarchi fascisti;
3) la Giunta faccia proprie le chiare parole utilizzate - tra gli altri - dallo stesso Presidente della Camera Gianfranco Fini e confermi esplicitamente che democrazia e libertà, in Italia, affondano le proprie radici nella Costituzione della Repubblica nata dalla Resistenza;

e) l'ANPI precisa che si è vista costretta - nel 2005, dallo strappo messo in campo da AN - ad approfondire i "dati" relativi alla presenza di Aldo Protti in Valle di Susa. Documenti ufficiali recuperati a questo fine testimoniano, al di là di ogni ragionevole dubbio, che Aldo Protti, in vita, tenne nascosta la verità, e cioè che dal luglio 1944 all'aprile 1945 operò come sergente della GNR in quella valle, essendo di stanza ad Avigliana. Un simile nascondimento della verità non é certo atteggiamento commendevole, resta comunque il fatto che, in assenza dell'iniziativa assunta nel 2005 da AN, nessuno avrebbe voluto riaprire vecchie questioni ormai sopite;

f) il giusto sentimento di "pietas" umana per tutti coloro che, militando nelle diverse parti, persero la vita durante la guerra di Liberazione non deve essere strumentalizzato a fini revisionisti. Al di là, dunque, del rispetto per le vicende umane e personali di ciascuno, deve essere riconfermata con forza la verità storica: e cioè che durante la lotta di Resistenza da un lato vi era chi lottava per la libertà e, dall'altro, chi, al contrario, combatteva - alleato con le SS - per impedire che la libertà venisse riconquistata.

L'UFFICIO STAMPA DELLA PRESIDENZA PROVINCIALE ANPI CREMONA

Cremona, 13 febbrao 2010

In allegato la lettera del Presidente dell'ANPI al Sindaco di Cremona

 


Commento Visualizza allegato o filmato       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3799 | Inviati: 0 | Stampato: 37)

Prossime:
LEGGETEVI UN BUON LIBRO, AMICI, NE VALE LA PENA! di Giorgino Carnevali – 15 Settembre, 2002
Promosso da Ascom e Botteghe del Centro – 15 Settembre, 2002
La vita civile ed i collegamenti con la vita religiosa – 15 Settembre, 2002
Riduzione rappresentanti Pdl nelle Commissioni non porta ad alcun risparmio – 15 Settembre, 2002
Vengono riproposti tutti gli itinerari dei “Giovedì” – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
Cava di Caravaggio: lettera di Alloni e Virgilio al Presidente Salini – 15 Settembre, 2002
Il No di Lega Ambiente alla cava di Caravaggio. – 15 Settembre, 2002
Rosarno. Egoismi e solidarietà di Gabriele Cervi – 15 Settembre, 2002
Pedrazzi (Pd): "I leghisti sono federalisti della domenica" – 15 Settembre, 2002
Conferenza Cascine: Percorsi della memoria di una civiltà – 15 Settembre, 2002


... in WelfareCremona



... Novità








 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso


 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010


 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009