News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit






















 Scuola... parliamone!

15 Settembre, 2002
«La Fisica nella didattica (XVIII-XXI)»
Si apre la mostra con le collezioni di strumenti scientifici delle scuole di Cremona

Venerdì 4 novembre, alle ore 11, al Museo Civico di Storia Naturale - Parco del Vecchio Passeggio - presente l'Assessore alle Attività Culturali Gianfranco Berneri, l'Assessore Provinciale Pietro Morini e il Direttore del CSA Faancesco Gentile, verrà inaugurata la mostra: "La Fisica nella didattica (XVIII-XXI): le collezioni di strumenti scientifici delle scuole di Cremona", nella quale saranno esposti strumenti scientifici di grande pregio e valore storico (un centinaio circa) presenti in diversi istituti scolastici della città.
L’Assemblea Generale dell’ONU, con la risoluzione 58/293 del 16 giugno 2004, ha proclamato il 2005 Anno Internazionale della Fisica nel centenario del 1905, annus mirabilis, che vide la formulazione da parte di Albert Einstein di tre dei suoi più rilevanti lavori tra i quali il più conosciuto è la teoria della relatività. Tra le attività proposte in ambito cittadino, assume particolare valore la mostra dedicata alla storia della Fisica nella didattica, ripercorsa attraverso una selezione di strumenti dal XVIII secolo ad oggi presenti nelle scuole di Cremona promossa da Comune di Cremona, Provincia di Cremona e C.S.A. ed allestita presso il Museo Civico di Storia Naturale. Essi costituiscono una preziosa testimonianza dell’evoluzione storica dell’insegnamento della disciplina, delle metodologie in uso e dei sussidi messi a disposizione nel corso del tempo, per facilitare lo studio e l’apprendimento di una materia tradizionalmente ritenuta ostica quale è la Fisica. Negli Istituti scolastici della città di Cremona sono presenti interessanti nuclei di strumenti legati alla meccanica, all’ottica, all’elettrologia, all’elettromagnetismo…. e di questi oltre un centinaio trovano spazio nella mostra proposta.
Le apparecchiature scientifiche esposte sono ancora quasi tutte utilizzate nei laboratori delle quattordici scuole cremonesi per l’insegnamento della Fisica, anche se parecchie hanno un valore storico poichè risalgono a oltre due secoli fa. Proponendo questo patrimonio “di notevole valore storico”, si può percorrere una parte della storia della Fisica e, quasi intraprendere un viaggio nel tempo per vedere come l’evolversi delle conoscenze scientifiche si sia trasformato in applicazioni che diventano sempre più utili. L’esposizione ha un carattere specialistico ed è rivolta innanzi tutto agli studenti delle scuole superiori e delle scuole medie. Contestualmente la mostra, strutturata attraverso un percorso tematico organizzato con apposite spiegazioni sintetiche, viene resa fruibile anche alla maggior parte dei cittadini che vorranno essere visitatori, motivati da semplice curiosità.
Lo scopo della mostra è un particolare (e incompleto) “viaggio nella storia della Fisica: “un percorso attraverso i cambiamenti nella strumentazione utilizzata per esperimenti e misurazioni; a volte lo stesso tipo di apparecchiatura è presente con più esemplari di epoche diverse, frutto di tecnologie e sensibilità artistiche differenti. Non mancano alcune curiosità attinenti l’aspetto ludico della didattica oppure aventi un’utilità nella vita quotidiana. Inoltre sono esposti alcuni dispositivi realizzati nel corso del XIX secolo da “meccanici” cremonesi. Non è facile operare una scelta nel materiale da esporre, che copre un arco di tempo da metà settecento ai giorni nostri. Al di là della disponibilità effettiva o dei problemi tecnici, scegliere è difficile perché la Fisica è sterminata e studia “tutto ciò che interessa ai fisici” (e i fisici sono molto “curiosi!”). Sono stati privilegiati gli aspetti pratici e le applicazioni in campi diversi, in particolare nell’ambito dell’energia e delle macchine termiche ed elettriche (che hanno portato alla I e alla II Rivoluzione industriale); nel campo delle telecomunicazioni, della indagine medico-diagnostiche o dei passatempi e divertimenti. Sono stati scelti poi alcuni dispositivi utilizzati comunemente per allestire esperimenti a scopo didattico, quindi riguardanti la “fisica classica”; queste attività nella scuola servono a volte per riprodurre esperimenti chiave del passato, altre per verificare una legge già nota od osservare un particolare fenomeno, misurandone le grandezze significative. Misurazioni ed esperimenti interessanti possono essere realizzati spesso con materiale “povero” o semplice o “con le mani”; a volte, invece, sono necessarie apparecchiature molto complesse e costose. Ognuna è frutto di lavoro nella progettazione e nella realizzazione, spesso pregevole anche da un punto di vista artistico, nella scelta dei materiali e dei particolari costruttivi. Ma dietro allo strumento e prima della sua costruzione c’è un lavoro, che continua anche oggi; perché le conoscenze scientifiche e il progresso tecnologico correlato ad esse aprono sempre nuove strade e allargano l’orizzonte verso ciò che è ancora sconosciuto.
La mostra rimarrà aperta sino al 30 novembre prossimo e si potrà visitare, gratuitamente, dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 13.

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 2786 | Inviati: 0 | Stampato: 105)

Prossime:
Margherita Oggero ospite degli *Aperitivi in Provincia* – 15 Settembre, 2002
Grecia, Francia, Italia: la gioventù bruciata – 15 Settembre, 2002
Corada e Polenghi: No allo smembramento dello Stanga – 15 Settembre, 2002
Resoconto gara di Business Game del 27 novembre 08. – 15 Settembre, 2002
Dei voti e… dell’incompetenza! (di Maurizio Tiriticco) – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
Circuito Città d'Arte della Pianura Padana – 15 Settembre, 2002
GIOCAPROVINCIA si presenta – 15 Settembre, 2002
Parte «Giocaprovincia» nelle scuole – 15 Settembre, 2002
La mediazione interculturale a scuola – 15 Settembre, 2002
«Cara Concettina, ho atteso ansioso tue notizie…» – 15 Settembre, 2002


... in WelfareCremona



... Novità








 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso


 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010


 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009