News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Lavoro

29 Dicembre, 2010
Ceraso difende le scelte d sul personale.
In questi giorni fra l'altro sono stati stabilizzati 32 precari

Ceraso difende le scelte d sul personale.
In questi giorni fra l'altro sono stati stabilizzati 32 precari
Le scelte di questa Amministrazione in materia di assetto organizzativo
dei Servizi e degli Uffici Comunali
Per consentire una trasparente informazione sulle scelte adottate in questi giorni dalla Giunta Comunale in materia di personale dipendente e di quello dell’area dirigenziale, riteniamo doveroso puntualizzare quanto segue:
1. L’organico del Comune prevede 16 posti dirigenziali (1 in meno rispetto a quelli del 2009, in quanto l’avvocato Boccalini non è stato sostituito con un dirigente) dei quali 15 coperti tramite 9 dirigenti a tempo indeterminato e 6 dirigenti con contratto a termine (trattasi delle 6 posizioni precarie già in essere con l’Amministrazione precedente). Circa la copertura del 16° posto la Giunta affronterà il tema nel mese di gennaio e verificherà quale scelta adottare per il Settore Affari Sociali che riveste un’importanza fondamentale nelle politiche cittadine.
2. La riforma Brunetta, D.Lgs 150/2009 divenuta operativa sulla dirigenza proprio in questi giorni, impone di contenere le posizioni dirigenziali a termine in una percentuale massima del 18% dei posti d’organico, ovvero nel numero di 3 rispetto ai 16 posti previsti nel nostro Ente. Per questa ragione e per il fatto che le strutture dirigenziali in questione sono sicuramente di primaria importanza per i servizi resi, la Giunta, nel rispetto della legge entrata in vigore, ha deciso di prevedere le prossime coperture di 4 posti d’organico da effettuarsi tramite pubblici concorsi o procedure selettive di mobilità all’interno del comparto Enti Locali.
3. L’area dei Responsabili di Posizione Organizzativa (i cosiddetti Quadri) è sempre rimasta invariata nel numero di complessivi 24 posti sia rispetto all’organico in essere prima della Giunta Perri che rispetto alle scelte fatte dal 1° aprile 2010 e da quelle confermate in questi giorni. Infatti, nonostante una parziale modifica di alcune competenze, dal 1° febbraio 2011 i Responsabili di Posizione Organizzativa rimarranno nel numero di 24.
4. La progressiva revisione dell’assetto organizzativo è coincisa con una graduale, ma costante, riduzione della spesa del personale che per il 2011 si ridurrà di ulteriori 900 mila €uro (conseguenti anche alla mancata sostituzione di personale cessato), e con una graduale diminuzione dei fondi per la produttività dei dirigenti che negli ultimi due anni sono stati decurtati rispettivamente di 60 mila €uro nel 2009 e di circa 80 mila €uro nel 2010 (una media di circa 5 mila €uro pro-capite in meno all’anno rispetto a quanto percepito nel quinquennio precedente).
5. Contemporaneamente alla revisione dell’assetto e alla proroga dei dirigenti a termine, è stata approvata, nella seduta di Giunta del 28 dicembre, una specifica regolamentazione riguardante la scelta dell’Amministrazione di legare ogni tipo di premialità (per dirigenti, quadri e per tutto il personale in genere) agli effettivi risultati raggiunti dai Servizi e dagli Uffici, ciò affinché tutti siano consapevoli che solo a fronte di benefici diretti garantiti alla popolazione e al territorio si potranno prendere in esame i premi di produttività previsti dalle norme contrattuali del comparto Enti Locali.
6. Parallelamente alla revisione dell’assetto organizzativo interno all’Ente, la Giunta negli ultimi due anni ha proposto una consistente riduzione delle consulenze esterne che ha prodotto un dimezzamento (1.490 mila nel 2008, 1.350 mila nel 2009 e 1 milione nel 2010, del budget complessivo riportandolo nei limiti di 850 mila €uro per il 2011 e assegnando conseguentemente molte più competenze e progettualità ai dipendenti già in servizio nell’Ente.
In questi giorni si sono concluse le procedure concorsuali per la stabilizzazione di 32 precari che questa Amministrazione ha scelto di stabilizzare senza alcun obbligo normativo, ma bensì per il convincimento che tali figure professionali siano indispensabili ai nostri servizi così come hanno saputo dimostrare in tanti anni di lavoro precario (tutti oltre 5 anni di lavoro presso l’Ente). L’operazione va inquadrata in un periodo di particolare carenza di risorse economiche e di obiettivi di risparmio che sono comunque stati garantiti da questa Amministrazione. In passato, specificatamente negli anni 2007 e 2008, erano già state realizzate 66 stabilizzazioni soprattutto nell’area scolastica, in un periodo sicuramente diverso e con un aggravio di spesa che ha portato l’ammontare dei costi del personale ad un sistematico aumento proprio negli anni 2007 e 2008.

L’ASSESSORE AL PERSONALE Comune di Cremo
Maria Vittoria Ceraso

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3919 | Inviati: 3 | Stampato: 39)

Precedenti:
GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI16 DICEMBRE 2010 – 17 Dicembre, 2010
I cavatori colpiti dalla crisi dell’edilizia ed il problema delle cave  – 13 Dicembre, 2010
Entra in vigore il collegato lavoro  – 09 Dicembre, 2010
TAMOIL. PIFFARI, MILESI, (IDV): L'UNITA' DI CRISI NON SI TRADUCA IN UNA VITTORIA DI PIRRO. – 02 Dicembre, 2010
Cremona. Questione Assessore De Micheli.Tregua fra RSU ed amministrazione – 30 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009