News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Comune di Cremona

19 Novembre, 2010
Cremona.Le decisione della Giunta Comunale
Approvazione progetto giovani

Approvazione del progetto “Giovani @Cremona” presentato dalle Società Cooperative Sociali Iride, Altana, Umana Avventura e Nazareth per la realizzazione di attività socio-educative nel periodo fine 2010 - 30 giugno 2011.
La Giunta Comunale ha approvato il progetto sperimentale “Giovani@Cremona” per la realizzazione del nuovo modello di lavoro per le attività socio-educative in partenariato con le realtà del territorio società cooperative sociali Altana, Iride, Nazareth e Umana Avventura che già si occupano di attività educative rivolte a preadolescenti, adolescenti e giovani, con le seguenti caratteristiche: avente le seguenti caratteristiche: mappatura delle realtà aggregative giovanili ed informali del territorio, accompagnamento alle risorse del territorio, promozione della partecipazione giovanile, attivazione di un presidio territoriale, animazione di territorio, sostegno scolastico, spazio aggregativo in autonomia per i giovani. Il percorso sperimentale di collaborazione con le realtà del privato sociale avrà durata sino al 30 giugno 2011.
Nel corso di questi ultimi anni vi è stata una profonda modificazione del quadro legislativo e sociale che evidenzia la necessità di promuovere nel territorio la costruzione di processi di inclusione e coesione sociale, in un’ottica di sussidiarietà. In tal modo si promuove una dimensione pubblica dei servizi ai giovani attraverso un modello condiviso di welfare il più possibile adeguato per gestire la complessità delle problematiche sociali educative e formative. Da qui l’opportunità che entrino in gioco la pluralità dei soggetti del terzo settore e le iniziative che dagli stessi vengono messe in campo come il percorso che Regione Lombardia ha attivato in materia di politiche giovanili: il Documento Programmatico Politiche Giovanili – DGR 5323/2007 che individua i filoni di intervento prioritari; l’accordo di programma quadro in materia di Politiche Giovanili “Nuova Generazione di idee” che ha la finalità di sviluppare, in una dimensione di sussidiarietà, azioni innovative per la valorizzazione, la promozione sociale e il supporto alla transizione alla vita adulta dei giovani; il Documento di programmazione economica e finanziaria regionale 2010 che individua come priorità lo sviluppo di sperimentazioni territoriali e progetti integrati per il miglioramento della qualità della vita dei giovani.
Il riferimento è al programma di mandato che, nell’ambito della cultura e dell’istruzione, individua come finalità: Promuovere la centralità dei giovani nel contesto cittadino e come azioni “Promuovere nuovi strumenti di partecipazione in rete con il territorio”, “Valorizzazione della creatività e dell’autonomia giovanile” e “Valorizzazione del ruolo dei giovani nella costruzione di una comunità civile sempre più sicura”, nonché, tra le diverse indicazioni relative agli interventi, quella che prevede il superamento della metodologia dei servizi in convenzione. Diventa pertanto strategico delineare un percorso condiviso con il territorio perché il progetto si arricchisca dei contributi di chi opera con i giovani, al fine di garantire trasparenza e accessibilità a tutti in un’ottica di una “nuova idea di città”. Da qui la volontà dell’Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili di sperimentare un accordo di collaborazione con i soggetti del terzo settore del territorio sempre più in un’ottica di valorizzazione del privato sociale, per definire una situazione nella quale, in una logica di moltiplicazione delle risorse, possano dialogare con l’Amministrazione comunale in modo sempre più competente e strategico.

Approvazione della bozza dell’accordo di programma tra enti vari per la realizzazione del progetto “Gioventu’ Attiva”.

La Giunta Comunale ha approvato la bozza dell’accordo di programma per la realizzazione del progetto biennale “GIOVENTU’ ATTIVA” per l’attuazione di progetti legati ad interventi di promozione rivolti a preadolescenti, adolescenti e giovani a valere sull’ex L. 285/97 da stipularsi tra i Comuni di Cremona, Acquanegra Cremonese, Bonemerse, Crotta d’Adda, Gerre de’ Caprioli, Malagnino e Robecco d’Oglio.

Per la realizzazione delle azioni previste nel progetto, oltre al finanziamento erogato annualmente dall’Azienda Sociale Cremonese pari a 29.797,00 Euro, ci si avvarrà anche del cofinanziamento messo a disposizione da tutti gli attori (per complessivi 19.000,00 Euro ogni anno di cui 15.000,00 Euro a carico del Comune di Cremona – Servizio Politiche Giovanili. Successivamente all’approvazione della bozza di accordo di programma, il Comune di Cremona, individuato quale ente capofila, procederà, tramite specifiche determinazioni dirigenziali, alla realizzazione del progetto con la formalizzazione dei rapporti e la conseguente regolamentazione dell’attività gestionale. Gli enti pubblici sottoscrittori l’accordo di programma provvederanno a dare comunicazione al Comune di Cremona dei soggetti del privato sociale con i quali intenderanno realizzare gli interventi. La spesa, come gli introiti, sarà finanziata con stanziamenti sul Bilancio 2010 e 2011.

Con riferimento alle Linee Guida relative al Piano di Zona 2009 – 2011 dell’Ambito distrettuale di Cremona e proposte dall’Azienda Sociale del Cremonese in collaborazione con l’Ufficio di Piano, è stato presentato alla scadenza del 25 maggio 2010, il progetto “Gioventù attiva” a valere sulla legge 285/97 per la promozione dei diritti e opportunità per l’infanzia e l’adolescenza. Tale progetto, di durata biennale, è caratterizzato da varie azioni ed interventi previsti per diversi territori aderenti l’Accordo di Programma e declinati sia per obiettivi e funzioni innovativi sia per ambiti tematici in continuità con le progettualità esistenti. Come riportato nelle indicazioni dettate dalle linee guida citate, “Gioventù attiva” prevede per il prossimo biennio la valorizzazione e la stretta collaborazione progettuale ed operativa dei soggetti che concorrono a costruire e promuovere politiche sociali, partendo dal coinvolgimento dei giovani. Alla realizzazione delle attività di promozione hanno dichiarato interesse e disponibilità ad aderire, unitamente al Comune di Cremona, i Comuni di Acquanegra Cremonese, Bonemerse, Crotta d’Adda, Gerre de’ Caprioli, Malagnino e Robecco d’Oglio. Il Comune di Cremona, e specificatamente il Servizio Politiche Giovanili, ha predisposto la bozza dell’accordo di programma che è già stata approvata e formalmente adottata da tutti i soggetti aderenti.

fonte Giunta Comune di Cremona del 19-11-2010

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 2974 | Inviati: 0 | Stampato: 33)

Prossime:
Cremona.Resoconto seduta CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 NOVEMBRE 2010  – 29 Novembre, 2010
Presentato il progetto Morbasco sud ai rappresentati del Comitato del quartiere Po – 27 Novembre, 2010
MARKETING TERRITORIALE - PRIMO INCONTRO SUL NUOVO PROGETTO DEL COMUNE – 25 Novembre, 2010
Il Vascello sostiene che il Segretario Generale del Comune di Cremona sia indagato. – 24 Novembre, 2010
Giornata internazionale contro la violenza alle donne – 22 Novembre, 2010

Precedenti:
Il Consiglio Comunale vota una mozione unitaria sulla Tamoil. – 15 Novembre, 2010
Cremona: l’elettrocardiogramma si può fare in Farmacia. – 12 Novembre, 2010
Dichiarazione dell'Assessore alle Aree e Servizi Cimiteriali Claudio  – 10 Novembre, 2010
RICORRENZA DI S. OMOBONO E GIORNATA DEI LAVORATORI ANZIANI DEL COMUNE – 08 Novembre, 2010
LA CITTA’ VERDE NELLA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATO – 06 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009