News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Comune di Cremona

24 Novembre, 2010
Il Vascello sostiene che il Segretario Generale del Comune di Cremona sia indagato.
L'Avv. Pasquale Criscuolo precisa e smentisce.

Il Vascello sostiene che il Segretario Generale del Comune di Cremona sia indagato.
L'Avv. Pasquale Criscuolo precisa e smentisce.
DICHIARZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE DEL COMUNE DI CREMONA
Con riferimento a quanto riportato dal giornale online "Il Vascello", al
fine di riportare le notizie sul binario della corretta informazione e
sgombrare il campo da ingiustificati clamori, ritengo doveroso chiarire
sinteticamente gli aspetti della vicenda cui si fa riferimento nel
servizio giornalistico.
A cavallo dell'anno 2000 la Regione Calabria è stata commissariata dal
Governo centrale ai fini dell'ottimizzazione sul territorio regionale
del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, soprattutto
nell'ottica di innalzare la percentuale della raccolta differenziata,
così come previsto dalla normativa nazionale.
La Regione Calabria, proprio nell'intento di accelerare il processo di
incremento della raccolta differenziata, suddivise il territorio
regionale in Ambiti, individuando, attraverso l'espletamento di gare ad
evidenza pubblica, soggetti privati cui affidare la gestione del
servizio nei singoli ambiti.
Dopo tale fase, furono costituite, con l'intervento della Regione,
società miste, pubblico-private, cui parteciparono tutti i Comuni del
relativo Ambito ed i soggetti privati individuati, sempre dalla Regione,
tramite gara.
Conseguentemente i vari Comuni hanno proceduto all'affidamento in house
del servizio, in ottemperanza a quanto previsto dalle ordinanze
commissariali regionali che prevedevano l'obbligo per i Comuni di
stipulare apposite convenzioni con le società miste individuate.
Il Consiglio comunale di Soverato, Ente di cui all'epoca ero Segretario
Generale, con delibera del 10 aprile 2002, richiamando gli articoli del
decreto legislativo n. 22 del 1997, la legge 488 del 2001, l'articolo
113 del Decreto legislativo 267/2000, nonché specifiche leggi regionali,
procedeva all'affidamento in house dell'intero servizio. Tengo a
precisare che tale deliberazione era ampiamente argomentata e motivata
sotto il profilo tecnico e giuridico e che i capi di imputazione, a suo
tempo formulati, concernevano l'esercizio di funzioni di segretario
della seduta.
A seguito di un esposto, risalente sempre al 2002, probabilmente
proveniente da un privato che aveva interesse ad effettuare il servizio
di raccolta e smaltimento dei rifiuti, la Procura della Repubblica di
Catanzaro procedeva all'apertura di un procedimento nei confronti, tra
gli altri, di molti amministratori del Comune di Soverato, di
consiglieri comunali, di tecnici ed anche nei miei confronti in quanto,
nella veste appunto di Segretario Generale, avevo assistito alla seduta
di Consiglio nella quale veniva approvata la deliberazione sopra citata.
Attualmente, a distanza di quasi nove anni, il procedimento, nello stato
di avanzamento da me conosciuto, è nella fase di conclusione delle
indagini preliminari. Non mi consta che ci siano state ulteriori evoluzioni.
Per quanto riguarda i fatti esposti, sono sempre stato assolutamente
tranquillo non avendo nulla da temere, nella assoluta convinzione della
piena fondatezza giuridico-amministrativa della deliberazione
incriminata del Consiglio comunale di Soverato. Lo sono ancor di più in
considerazione del tempo trascorso dall'inizio dell'indagine. Tengo
inoltre a ribadire che le ipotesi di reato riportate nell'articolo del
giornale "Il Vascello" sono genericamente attribuibili a tutte le
persone coinvolte, ma parzialmente riferite ai singoli in base alle
funzioni esercitate.
Chiariti i fatti, mi sia consentito, a questo punto, di fare le seguenti
considerazioni. Sono assolutamente sorpreso, sbigottito ed indignato in
quanto il giornale "Il Vascello", riportando informazioni anacronistiche
(si tratta di notizie giornalistiche che risalgono a due anni e mezzo
fa) sembra avere l'unica finalità di colpire le persone in maniera
ingiustificata, infangandole e diffamandole (a questo proposito mi
riservo sin da ora di rivolgermi all'Autorità Giudiziaria).
Diversamente, quali sarebbero le finalità nel riportare, con tanto
clamore, notizie giornalistiche non più attuali, datate nel tempo?

Avv. Pasquale Criscuolo
Segretario Generale
del Comune di Cremona

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 4030 | Inviati: 0 | Stampato: 65)

Prossime:
Elenco delle decisioni assunte GIUNTA COMUNALE DEL 2 DICEMBRE 2010 – 02 Dicembre, 2010
ARTE LIUTARIA. UNA FIRMA PER l'UNESCO  – 30 Novembre, 2010
Cremona.Resoconto seduta CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 NOVEMBRE 2010  – 29 Novembre, 2010
Presentato il progetto Morbasco sud ai rappresentati del Comitato del quartiere Po – 27 Novembre, 2010
MARKETING TERRITORIALE - PRIMO INCONTRO SUL NUOVO PROGETTO DEL COMUNE – 25 Novembre, 2010

Precedenti:
Giornata internazionale contro la violenza alle donne – 22 Novembre, 2010
Cremona.Le decisione della Giunta Comunale  – 19 Novembre, 2010
Il Consiglio Comunale vota una mozione unitaria sulla Tamoil. – 15 Novembre, 2010
Cremona: l’elettrocardiogramma si può fare in Farmacia. – 12 Novembre, 2010
Dichiarazione dell'Assessore alle Aree e Servizi Cimiteriali Claudio  – 10 Novembre, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009