News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit






















 Varie

15 Settembre, 2002
ANDREA PASQUALI, PRESIDENTE DI LGH, INDICA LA STRATEGIA DEL GRUPPO
IL NOSTRO DRIVER DI SVILUPPO E’ IL TERRITORIO.LA COMPEZIONE CI IMPONE DI CRESCERE

ANDREA PASQUALI, PRESIDENTE DI LGH, INDICA LA STRATEGIA DEL GRUPPO:
“IL NOSTRO DRIVER DI SVILUPPO E’ IL TERRITORIO.
LA COMPEZIONE CI IMPONE DI CRESCERE
ED IL NOSTRO OBIETTIVO E’ PORTARE VALORE ALLE NOSTRE PROVINCE”.

In occasione dell’evento milanese “Insieme al territorio per andare lontano” all’interno di RisorseComuni, la manifestazione dedicata agli amministratori pubblici - Andrea Pasquali, Presidente LGH, ha rilanciato il ruolo e la responsabilità territoriale della multiutility:

“Territorio, comunità e servizi pubblici locali sono elementi inscindibili. E’ solo nel rispetto di questi fattori che LGH trova compiuta la propria missione. Dimensione industriale, radicamento locale: Il patto federativo alla base di LGH impegna a generare un progetto capace di coniugare il radicamento territoriale con la dimensione industriale adeguata al mercato competitivo”. Linea Group Holding, serve circa 1 milione di abitanti in 250 Comuni nelle province di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia e della città di Crema. “Noi siamo come un leone bifronte – ha detto Pasquali – diamo valore al territorio e viviamo nelle dinamiche della competizione nazionale sull’acquisto dell’energia e nella gestione ambientale”.

“Guardiamo al mercato: alcune operazioni che ad alcuni sembravano lontane e non percorribili – come ad esempio l’unione di Brescia con Milano che ha dato vita ad A2A e poi la più recente nascita di Iren dalla fusione tra Iride ed Enìa - oggi sono realtà. Sono nati nuovi soggetti economici ed industriali e questo è avvenuto con fusioni, acquisizioni, forti partecipazioni societarie di player stranieri. Oggi, come anni fa, al momento della nascita di LGH, il “piccolo è bello” continua a essere una strada societaria non praticabile. LGH è stata la scelta giusta.

“In questo contesto, i nostri 5 territori di riferimento e le società che a loro rispondono direttamente – AEM Cremona, Cogeme Rovato, Astem Lodi, Asm Pavia, SCS Crema - hanno saputo mantenere il loro ruolo di protagonisti. Noi non siamo stati soggetti passivi delle trasformazioni che potevano minare fortemente la base della nostra sopravvivenza ed impedire lo sviluppo.
La nostra risposta è stata LGH. L’aggregazione ha riunito all’interno del Gruppo 32 società. La riorganizzazione, che continua la sua ottimizzazione reale di efficienza operativa, ha portato a 12 società specializzate. Meno poltrone e più efficienza. Un ottimo risultato. Ma non ci accontentiamo e vogliamo continuare a migliorarlo, riducendo la burocrazia, puntando su management di alto livello, migliorando la nostra organizzazione interna.

Oggi però la difesa non basta più. Occorre difendere attaccando. La scelta di difesa del nostro territorio, il Sud della Lombardia, rimanendo il primo motivo dell’esistenza del nostro Gruppo non deve essere elemento di chiusura all’interno dei nostri stessi confini. Operazioni e scelte diverse, anche fuori dal nostro territorio se industrialmente valide ed economicamente vantaggiose, possono e devono essere compiute per continuare il perseguimento dell’obiettivo principale: portare valore al nostro territorio. Siamo impegnati tutti i giorni in questa direzione ed ogni nostra attività si dovrà sviluppare secondo questa linea guida. Prepariamoci quindi a compiere nuovi cambiamenti e a nuove sfide, senza paura di perdere la nostra identità e perdita di controllo.

Anche la nostra campagna pubblicitaria sui media locali - Insieme al territorio per andare lontano – indica la direzione: ci attendono nuove sfide e rimane fondamentale il ruolo ed il coinvolgimento dei comuni soci. Da oggi LGH vuole essere ancora più vicina ai comuni soci e quindi – anche mediante loro – alla comunità.

Con questo evento di ieri desideriamo rilanciare la capacità di ascolto e di dialogo di LGH. Vogliamo che i nostri territori – la provincia di Cremona, la zona della Franciacorta, le province di Lodi e Pavia trovino in noi un’identità culturale affine, servizi sempre migliori e prezzi il più possibile competitivi. LGH vuole crescere e le nostre province dovranno continuare a beneficiare dei nostri miglioramenti”.

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3370 | Inviati: 0 | Stampato: 53)

Prossime:
Cremona tagliata fuori dall'alta velocità – 15 Settembre, 2002
Alloni(PD): "A Castelleone si registrano ritardi persistenti e poche carrozze – 15 Settembre, 2002
A furia di marce indietro il Sindaco finirà nel fosso – 15 Settembre, 2002
IL CAPITALE : RIFLESSIONI FUORI DAL TEMPO di M. Superti – 15 Settembre, 2002
Giovani Impresa, percorso di formazione – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
Vigile fisso al cimitero di Cremona.Le critiche del Pd alla Giunta. – 15 Settembre, 2002
C’ERA UNA VOLTA IL MONDO DEGLI GNOMI….A CAVATIGOZZI di Giorgino Carnevali  – 15 Settembre, 2002
Le celebrazioni della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. – 15 Settembre, 2002
A GIOVANNI PAOLO II NEL QUINTO ANNIVERSARIO DELLA MORTE. – 15 Settembre, 2002
Imprese in pari. Quarta edizione – 15 Settembre, 2002


... in WelfareCremona



... Novità








 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso


 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010


 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009