News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Costume

19 Marzo, 2010
Enrico *Kiro* Fogliazza compie 90 anni
Il Presidente provinciale dell*ANPi verrà festeggiato lunedì 22 marzo alle ore 17 nella sede di Via del Foppone, 3 a Cremona

Enrico Kiro Fogliazza nasce a Castelleone, in provincia di Cremona, il 22 marzo 1920, in una famiglia di lavoratori agricoli. Il padre Giovanni è bergamino, la madre Teresa coadiuva con il lavoro nei campi e cresce 9 figli.

Frequenta le scuole seguendo il peregrinare della famiglia attraverso numerosi traslochi di San Martino. Quando il padre Giovanni, dopo aver partecipato alle lotte contadine dirette da Guido Miglioli, si trasferisce a lavorare nel cremonese, a Persico Dosimo, frequenta la scuola di Avviamento "Ala Ponzone Cimino"a Cremona. Ma le ristrettezze economiche lo costringono a smettere.

Cresciuto in Cascina - alla quale lo legherà un perenne rapporto di amore-odio - rifiuta il lavoro nei campi ed inizia così a fare i "mille mestieri" (giovane fornaio, muratore, vende pere cotte e lupini ecc.). Si ammala di tifo. Guarito, e grazie anche al fatto che tre suoi fratelli sono in servizio militare, a 17 anni, per perorazione della battagliera mamma nei confronti di un gerarca presente ad una festa delle "mamme fasciste", viene assunto come piantone presso la federazione cremonese del Fascio. Qui impara bene l'uso del centralino telefonico e (come racconta nel volume "Ricordi"), non appena possibile si sgancia dal ruolo che gli è venuto in odio e, grazie a questa nuova capacità professionale, viene assunto come impiegato centralinista alla Banca Popolare di Cremona.

Nel 1942 si sposa con Maria Pellini, di famiglia povera e popolare del Migliaro, penultima di 9 fratelli. Nasce quindi la prima figlia Rosalba mentre svolge servizio militare al distaccamento dell'Esercito di stanza a Casalbuttano.

Dopo l'8 settembre 1943 inizia a maturare la scelta antifascista ed, anche per sfuggire alla cartolina di richiamo della repubblica sociale, nella primavera del 1944 sceglie la lotta partigiana.

Come racconta nel volume "Deo ed l 100 cremonesi in valle Susa" partecipa alla Guerra di Liberazione, al fianco del comandante Deo (il cremonese Deo Tonani) con il ruolo di Commissario Politico della 17esima Brigata Garibaldi "F. Cima", assumendo il nome di battaglia di "Kiro".

Si iscrive in clandestinità al PCI. Rimarrà una esperienza di vita dura ed entusiasmante, che segnerà la sua vita per l'intero futuro e rinsalderà formidabili legami con la gente valsusina, che ancora oggi si rafforzano e si radicano con le celebrazioni del Colle del Lys la prima domenica di luglio.

Rientrato a Cremona fonda l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia e collabora alla ricostruzione della vita sociale, politica ed economica della città. E' tra i fondatori della prima Fiera internazionale di Cremona.

Nel 1946 nasce Nella, la seconda figlia. Ciò nonostante si dimette dal "posto sicuro" in Banca per l'impegno diretto, mal retribuito ma di grande richiamo ideale, in ambito politico-sindacale.

Entra a far parte della Camera del Lavoro. Ricopre il ruolo di Segretario provinciale della Federterra, il sindacato dei lavoratori agricoli. In questa veste dirige le lotte dei salariati e braccianti agricoli nel biennio 1947-1949, per il nuovo Patto Colonico, per i Consigli di Cascina e per la Giusta Causa nelle disdette.

Nel 1949 nasce il terzo figlio, al quale mette il nome Deo in ricordo del compagno di tante battaglie caduto in valle Susa il 30 marzo 1944 sotto il fuoco nazista.

Nel 1953 viene eletto alla Camera dei Deputati dove è Parlamentare del PCI per due legislature. Con Amos Zanibelli (DC) firma la legge con la quale vengono assegnate le case ai contadini.

Terminata l'esperienza parlamentare nel 1963 riparte da zero, fondando a Cremona l'Alleanza Contadini, associazione di categoria di coltivatori diretti con orientamento democratico e di sinistra.

Eletto prima in Consiglio Comunale poi in Consiglio provinciale per il PCI, diventa Assessore all'Agricoltura dal 1975 al 1980. Anni durante i quali innumerevoli sono le iniziative a favore del mondo agricolo e zootecnico.

Maturata la pensione, si dedica all'attività politica volontaria - seguendo tutti gli sviluppi e diventando socio fondatore del Partito Democratico - inframezzata con una ricca azione editoriale legata soprattutto alla promozione delle radici democratiche ed antifasciste del territorio cremonese. Prossimamente darà alle stampe un nuovo volume dedicato al periodo 1945-1950, alla ricostruzione del dopoguerra ed alle lotte contadine cremonesi.

Attualmente è Presidente provinciale del Comitato ANPI di Cremona

 


Commento Visualizza allegato o filmato       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 5046 | Inviati: 0 | Stampato: 57)

Prossime:
Giovanni Rota, residente a Ticengo (Cremona), è il nuovo Presidente Regionale Pensionati Coldiretti – 13 Aprile, 2010
Sicilia Insolita: Viaggio sui terreni confiscati alla mafia – 06 Aprile, 2010
Centrali nucleari:problemi per la salute. – 02 Aprile, 2010
Auser: No all'uso del nostro simbolo nella campagna elettorale. – 27 Marzo, 2010
Enrico Fogliazza detto “Kiro” è stato festeggiato per i sui 90 anni – 23 Marzo, 2010

Precedenti:
L’ASSESSORE “SACRAMENTA” IN CONSIGLIO COMUNALE. di G. Carnevali – 08 Marzo, 2010
No all’omofobia. Altri comuni approvano il documento dei Giovani Democratici – 26 Febbraio, 2010
I gruppi di minoranza sul Piano Cave della Provincia di Cremona. – 24 Febbraio, 2010
Due comunicati dell’Ascom di Cremona. – 21 Febbraio, 2010
A Gussola dibattito sul nucleare organizzato da Sinistra Ecologia Libertà – 17 Febbraio, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009