News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit


Sondaggio Welfare
positiva
negativa
non so


Guarda i risultati
Visualizza tutti i sondaggi




















 Il Punto

16 Ottobre, 2010
Il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi: dalla teoria alla pratica ( di LUCI)
Nei giorni scorsi si è tenuto a Cremona il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi, il cui scopo è promuovere e "rendere verdi" gli acquisti

Il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi: dalla teoria alla pratica
Nei giorni scorsi si è tenuto a Cremona il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi, il cui scopo è promuovere e "rendere verdi" gli acquisti adottando criteri ambientali nelle procedure degli enti locali e della Pubblica Amministrazione. Tra gli organizzatori dell'evento è presente il Coordinamento delle Agende 21 Locali italiane, tra gli aderenti al Gruppo di lavoro c'è il Comune di Cremona.
Questa la teoria, in pratica non sappiamo cosa abbia intenzione di attuare il Comune di Cremona. Intendiamo con ciò non solo il consolidamento delle scelte già prese in passato (ad esempio la "mensa verde" e l'introduzione di prodotti equo-solidali) ma le proposte e i progetti nuovi che potranno essere messi in atto nei prossimi anni. Non stiamo parlando solo di "acquisti verdi" ma, più in generale, di comportamenti virtuosi che permettano, ad esempio, il "non acquisto" di prodotti derivati da fonti non rinnovabili. La fase sperimentale della raccolta porta a porta dei rifiuti e dell'utilizzo dei "led" per l'illuminazione pubblica è sicuramente un passo importante, ricordiamo però che già da tempo giacciono immobili e inutilizzate tutte quelle richieste/proposte che i cittadini, tramite Agenda21, hanno suggerito all'Amministrazione: senza sforzo si potrebbero recuperare e provare a metterle in opera. Segnaliamo, tra le più richieste,
Riduzione dei consumi energetici nella pubblica amministrazione (Beni comuni - azione 1A/4)
Programma tetti fotovoltaici (Beni comuni - azione 1A/6)
Promozione fonti energetiche solari (Beni comuni - azione 1A/7)
Ospitalità a basso impatto ambientale (economia locale sostenibile - azione 3D/6)
Per la prima, in particolare, ci sono ampi spazi di manovra, se ne esistesse la volontà. Non dimentichiamo che tra poco ritornerà all'attenzione la ridicola questione del PM10 oltre i limiti: dicendo che il problema è dell'intera pianura, nessuno è responsabile direttamente, e quindi non si cercano soluzioni, si spera solo che tiri vento. Il Comune di Cremona potrebbe iniziare a dare il buon esempio, mantenendo la temperatura dei suoi uffici entro i limiti stabiliti o, meglio ancora, iniziando a sistemare i propri edifici con criteri finalizzati alla riduzione del consumo energetico, e quindi dell'inquinamento atmosferico. A volte poi basterebbero accorgimenti più semplici: l'esempio che portiamo è quello dei 7 fogli della bolletta AEM, che in nome di una finta trasparenza (chi ha mai letto, ogni volta, tutte le note riportate?), spreca ogni anno tonnellate di carta. Chiediamo al Comune di impegnarsi per cercare soluzioni alternative agli sprechi, e chiediamo quali azioni, durante il Convegno appena terminato, si è impegnato ad attuare: farsi promotori di una iniziativa e poi non metterne in pratica i suggerimenti non sembrerebbe coerente.
LUCI Cremona

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3279 | Inviati: 0 | Stampato: 36)

Prossime:
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti) – 15 Dicembre, 2010
Export. Continua l’emorragia di talenti Italiani ( Gian Carlo Storti) – 24 Novembre, 2010
Fermare il Terzo Ponte è possibile. – 19 Novembre, 2010
Luci Incontra ARPA di Cremona – 16 Novembre, 2010
Europa.Salute, igiene e sicurezza sul luogo di lavoro ( Gian Carlo Storti) – 21 Ottobre, 2010

Precedenti:
Suoniamo la campana: Morbasco Sud , No al cemento !!  – 10 Ottobre, 2010
L’unità sindacale è solo da studiare sui libri di storia di G.Carlo Storti – 05 Ottobre, 2010
Riflessioni sulla vicenda Fodri-Fondazione ( di G.C.Storti) – 26 Settembre, 2010
Da " Vu cumprà" a " Regolari" ( di Gian Carlo Storti) – 17 Settembre, 2010
Partito Democratico: quale opposizione ? ( di Gian Carlo Storti) – 29 Agosto, 2010

... in WelfareCremona



... Novità









 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso



 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010



 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009