News e informazioni da Cremona e dalla Lombardia
Home page Scrivi  
 
  Benvenuto nel circuito WELFARE NETWORK
Europa, notizie e attualità sul welfare News di politica e attualità dall'Italia News dalla Lombardia Notizie sul Welfare, Diritti e Sociale
 
Chi siamo Forum Fotogallery Link Contatti Collabora con noi

... Welfare canali
Agenda
Angolo del dialetto
Arte
Associazioni
Attualità
Buone Notizie
Comune di Cremona
Costume
Cronaca
Cultura
Dai Partiti
Dal Mondo
Economia
Eventi
Giovani
In Breve
Lavoro
Lettere a Welfare
Mediateca
News dai partiti
Petizioni attive
Politica
Provincia di Cremona
Racconti
Società
Storia Cremonese
Ultimissime
Varie
Volontariato
ARCHIVIO WELFARE
 ... In Breve
... e inoltre
Banca della Solidarietà
I sondaggi
Fotogallery
Banner kit






















 Varie

15 Settembre, 2002
Non solo riforme istituzionali: servono interventi sul piano sociale.
Un presa di posizione dell'ANPI in occasione del 25 aprile, 65° anniversario della liberazione.

Non solo riforme istituzionali: servono interventi sul piano sociale.
Un presa di posizione dell'ANPI in occasione del 25 aprile, 65° anniversario della liberazione.
Il Comitato Provinciale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI) - riunitosi
per preparare la partecipazione alle iniziative celebrative del 25 aprile, in questo65° anniversario della vittoriosa
Guerra di Liberazione dal nazismo e dal fascismo - ha anchepreso in esame - nei suoi aspetti
politici, sociali ed istituzionali - la situazione determinatasi alla luce dei risultati delle elezioni
regionali, ravvisando come si imponga l'esigenza di profonde riforme capaci di risollevare l'Italia
dalla preoccupante crisi di cui soffre, soprattutto sul piano economico e sociale, con gravi
conseguenze sui livelli di occupazione dei lavoratori.
Se i problemi dell'economia - e delle loro conseguenze sul piano sociale - rappresentano la
priorità da affrontare, è pur vero che sollecita attenzione deve essere riservata all'esigenza di
avviare riforme istituzionali, alcune delle quali appaiono ormai improcrastinabili, a condizione
che vengano realizzate nel rispetto dei principi e dei valori sui quali è incardinata la nostra
Costituzione repubblicana e attraverso il più ampio confronto fra le forze politiche democratiche.
Un progetto corrispondente a tali esigenze non può che prevedere un forte rilancio del ruolo del Parlamento,
come luogo di rappresentanza della volontà popolare.
Ruolo che potrà risultare più efficiente produttivo per il bene del Paese se verranno attuate scelte riformatrici
che ne snelliscano - nella salvaguardia delle garanzie democratiche e di rappresentatività della realtà nazionale
- l'operatività legislativa e di controllo. Congruenti al raggiungimento di tale obiettivo
appaiono le proposte di avere una sola Camera impegnata a legiferare e la riduzione del numero dei parlamentari.
Preoccupazione suscita, invece, l'idea sostenuta da talune parti di introdurre, nel nostro ordinamento
istituzionale, forme di presidenzialismo (a livello del Capo dello Stato o del Capo del Governo?)
che tendano ad identificarsi nella figura dell'uomo forte, con uno sbilanciamento dei poteri a
scapito di altri soggetti istituzionali previsti dalla nostra carta costituzionale. Proprio partendo
da una attenta valutazione dei recenti risultati elettorali - che hanno evidenziato un preoccupante
aumento dell'astensionismo dei cittadini elettori, segno di una crescente disaffezione nei
confronti della politica nelle sue varie espressioni - bisogna riservare maggiore spazio, in materia
di riforme, agli strumenti di partecipazione degli stessi alla vita politica ed istituzionale, rendendoli non passivi spettatori ma
protagonisti del processo di formazione delle scelte.
In tale quadro riformatore, va seriamente valutata anche la rivalutazione dei ruoli delle assemblee elettive
delle Regioni e degli Enti locali.
Così come non è più possibile che resti in vigore una legge elettorale che espropria i cittadini
della possibilità di scegliere i propri rappresentanti al Parlamento, lasciando ciò alla potestà
esclusiva degli apparati dirigenti dei partiti.
Comitato Provinciale ANPI
Cremona

 


       



 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3789 | Inviati: 0 | Stampato: 33)

Prossime:
AL VIA I PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA CAMPAGNA AMICA PER GLI ALUNNI – 15 Settembre, 2002
Le richieste dei cittadini del quartiere PO sul " piano Morbasco" posso essere accolte di M.Ruggeri. – 15 Settembre, 2002
Basta con i fiori alla sposa di Caterina Ruggeri – 15 Settembre, 2002
Recupero dell’agevolazione fiscale non goduta sui redditi 2008-2009 – 15 Settembre, 2002
Intervento sul tratto terminale di corso Vittorio Emanuele ( di Luci) – 15 Settembre, 2002

Precedenti:
Kiro Fogliazza risponde al Sindaco Perri – 15 Settembre, 2002
Le ultime news da Romanengo – 15 Settembre, 2002
Al via un tavolo di concertazione locale per favorire il governo del caro-bolletta – 15 Settembre, 2002
Corte dei conti: Acli, corruzione è emergenza sociale ed educativa – 15 Settembre, 2002
Cremona // Diventare Attivisti dei Diritti Umani  – 15 Settembre, 2002


... in WelfareCremona



... Novità








 Il Punto
44°Rapporto Censis. Un inconscio collettivo senza più legge, né desiderio ( di Gian Carlo Storti)
Le Considerazioni generali introducono il Rapporto sottolineando come la società italiana sembra franare verso il basso


 La biblioteca di welfare
Verso il destino, con la vela alzata
Lo ricordo qui con un brano tratto dalla sua rubrica “Colloqui col padre"


 Scuola... parliamone!
Ata. Sottoscritto il contratto per il compenso una tantum di 180 euro
Il Miur prevede il pagamento nel mese di febbraio 16/12/2010


 Welfare Per Te
COMPLETATA LA CONSEGNA DELLE STUDENT E UNIVERSITY CARD
E' stata completata in questi giorni la consegna, negli istituti superiori cittadini e nellele sedi universitarie, delle student e delle card.

... Fotogallery
La Fotogallery di
Welfare Cremona


Ultima Vignetta
... Speciale on line
- Previsioni del tempo
-
Libri
-
Programmi TV
-
Lotteria
-
Oroscopo
-
Cambia Valuta
-
Euroconvertitore
-
Traduttore
-
Paginebianche
-
Paginegialle
-
Borsa
... Novità




| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email | Admin |
www.welfarecremona.it  , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Cremona si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Cremona 2002 - 2009